in

Anche lo Stato ha la sua Chiesa atea

Dimensioni testo

L’iniziativa del Vaticano sul ddl Zan è senza precedenti e c’è chi dice che questa mossa costringerà lo Stato italiano a rivendicare la propria autonomia e laicità. Ma è proprio qui che casca l’asino…

Giancristiano Desiderio, 22 giugno 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
thalia
thalia
29 Giugno 2021 21:05

Con ciò detto mi pare che i padri fondatori, pur comunisti abbiano pensato alla spitualità che anch’essa deve essere insegnata e guidata da maestri preparati a ciò. In un paese che ne rispetta da sempre le regole, non imposte come spesso si vuole far credere,niuno impone di partecipare alla Santa Messa domenicale ai riti o chi partecipa e se io fossi stata allieva di tale Pfr.arrogato a toccare il Crocefisso, prima di andarmene gli avrei s…o in faccia. Non ha nulla da insegnare ai ragazzi se non la sua livorosa presenza.Noi paghiamo scuole e insegnanti affinché istruiscano con i libri di testo,il sesso ha bisogno di menti pulite no maniaci.

thalia
thalia
29 Giugno 2021 20:25

Io non ritengo questo argomento come lo mettiamo, mettiamo da poco. siamo con i piedi nel lodo non c’è nessuna guerra interna oppure di stato, ma di qualcosa un pò di più sottile. La chiesa oltre ad essere una dottrina è sempre stata la guida dell’intera EU, ora se l’etimo LAICO appare di molta meraviglia e dato un’impronta di modernità(?) letto nel blog che alcuni si sono presi a costa la fatica di sfogliare dizionari, non so il Treccani ke dice a proposito, io consulto altro:

Art.4 diritti fondamentali:Ogni cittadino ha il diritto SVOLGERE SECONDO SENSIBILITA’ E SCELTA FUNZIONE AL PROGRESSO MATERIALE, E SPIRTUALE DELLA SOCIETA’!

A.L.
A.L.
23 Giugno 2021 14:39

Ottime osservazioni di Giancristiano Desiderio.

Paola
Paola
23 Giugno 2021 0:08

Visto che l’ora di religione è facoltativa, perché rendere obbligatoria la giornata da dedicare all’omotransfobia nelle scuole?

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
22 Giugno 2021 21:36

Ls prima cosa da chiarire é se il messaggio del Vaticano é un messaggio di uno stato o semplicemente di una confessione religiosa ovvero la Chiesa Cattolica.
Se fosse un messaggio di Stato sarebbe un messaggio del Papa nella sua qualitá di autoritá assolita nello Stato Vaticano, sarebbe perci+o un intervento nelle politica interna dell’Italia, Stato ospite ma estraneo.
Se non fosse cosí ma si tattasse solo di un messaggio del capo di una confessione religiosa sarebbe in primo luogo diretto a una autoritá equivocatae in secondo luuogo avrebbe
approfifittato del Concordato ovvero di un regalo di Mussolini a un altro potere assoluto.

Werner
Werner
22 Giugno 2021 20:59

Forse a tanti non è chiaro che la Chiesa Cattolica Apostolica Romana non esiste più dal 1965, a causa del CVII voluto dagli antipapa Roncalli e Montini, in odore di massoneria. Esiste oggi un ente omonimo fatto di marxismo culturale, di cui l’antipapa argentino ne è un degno capo. Quindi di cosa ci meravigliamo se la (ex) Chiesa parla solo di “rimodulazione” della legge Zan, e non di vera e propria cancellazione? La (ex)Chiesa si intrometteva negli affari dello Stato laico solo quando Salvini era ministro dell’Interno e bloccava le ONG e gli sbarchi dei clandestini. Prima del CVII, con Pio XII, ci sarebbero state tante scomuniche.

Andrea
Andrea
22 Giugno 2021 20:41

Premesso che non me ne frega niente del ddl Zan, ma siamo o non siamo uno stato laico?
E allora i cosiddetti sovranisti “destrorsi” ora che uno Stato straniero compie questa prevaricazione, non hanno niente da dire o il loro sovranismo è a giorni alterni e gli va bene questa ingerenza?

Beppe
Beppe
22 Giugno 2021 20:20

Le chiese sono sempre più vuote, Bergoglio ne è l’artefice di questa fuga dal credo.