in

Di chi è ostaggio Beppe Grillo? - Seconda parte

Dimensioni testo

Operazione che però – come spesso capita – trascura un solo “dettaglio”: gli elettori, che nella turbopolitica in cui siamo immersi, sono pronti a distruggere in un istante ciò che hanno scelto poco tempo prima. È il meccanismo chimico della sublimazione: il passaggio dallo stato solido a quello gassoso, senza neanche passare da quello liquido. È ciò che teme – si può ritenere – chi, dentro e fuori i confini italiani, ha usato i grillini, e ora avrà bisogno di costruire nuovi “attrezzi”.

Daniele Capezzone, 24 novembre 2019