in

Draghi riapre, le proteste sono servite

draghi speranza(4)

Dimensioni testo

Nel corso della conferenza stampa, indetta per comunicare le determinazioni assunte dalla cabina di regia, il premier Mario Draghi, affiancato dal ministro della Salute Roberto Speranza, ha annunciato importanti novità sulle riaperture, sconfessando i fautori pervicaci del lucchetto ben serrato sul Paese. Si procede verso un allentamento delle restrizioni nella consapevolezza di «un rischio ragionato, un rischio fondato sui dati che sono in miglioramento» – così si è espresso il presidente del Consiglio.

Si torna al ristorante

Dal 26 aprile torna in vigore la zona gialla con le attività di ristorazione che potranno operare sia a pranzo che a cena. Nelle regioni, catalogate come gialle o arancioni, riprenderanno le attività scolastiche in presenza, mentre nelle zone rosse l’esercizio della didattica verrà ripartito fra la modalità in presenza e quella a distanza. Dunque, è subentrata una narrazione che archivia la precedente che era ispirata al verbo asfissiante del confinamento. La pressione della piazza, quella pacifica che con dignità rivendicava segnali di discontinuità, la fermezza politica della Lega e l’appello accorato di alcuni governatori regionali hanno influito nella scelta del premier Draghi, che ha preferito dare ascolto alla razionalità delle riaperture, seppur graduali ma con riferimenti temporali certi, anziché all’ottusità del rigorismo.

Commissariato il ministro Speranza

Le misure annunciate dall’ex banchiere centrale, con il ripristino delle zone gialle, le riaperture progressive dei bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema e teatri, sbugiardano la linea chiusurista a cui Speranza stava sacrificando l’economia nazionale. L’esponente di Leu, sin dall’esordio pandemico, ci ha rifilato il refrain del lockdown come unica soluzione nel contrasto al Covid. Tanto che, con i suoi messaggi ripetitivi e monotoni, come quando una puntina di giradischi si incanta sul punto difettoso del disco, provocando un effetto acustico molesto, ha concorso a diffondere nel Paese un senso di impotenza.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback
"Quello che sento dal Cts...". Cosa sa Galli sulle chiusure? - Redazione
28 Aprile 2021 18:01

[…] riferimento, sembra evidente, è al “rischio ragionato” rivendicato dal premier Mario Draghi nell’annunciare l’allentamento delle restrizioni dal 26 aprile. Ma nel suo intervento […]

Rothbard
Rothbard
20 Aprile 2021 18:02

Vabbè, se la gente ancora li ascolta, questi criminali, è giusto che facciano i nazicomunisti a oltranza. Se ancora la maggioranza non ha capito che lo stato è un tumore maligno, allora è giusto che i padroni trattino gli schiavi volontari come meritano.

barbara
barbara
17 Aprile 2021 20:17

E queste sarebbero aperture?! Smettiamola di fare i buffoni di corte per divertire i signori, per piacere!

Ery
Ery
17 Aprile 2021 18:55

Stavamo meglio un anno fa che non c’erano i vaccini, almeno in estate ce la siamo goduta un po’, nessun coprifuoco e ristoranti aperti la sera, niente pass del cavolo… tanto a ottobre ritorneranno i contagi COME OGNI ANNO, e in inverno l’influenza e i morti COME OGNI ANNO. Spiegatemi perchè se uno si vaccina deve fare la stessa vita di mer.. che fa da un anno a questa parte, ma poi puo’ viaggiare con il “PASS” visto che a detta loro puo’ contagiare, quindi essere “untore asintomatico”. Ma come? Prima ce l’hanno tanto con gli asintomatici perchè “ungono”, ma se sono vaccinati va bene? Possono salire su un aereo e magari impestare quelli non vaccinati, o impestarsi tra loro?
Altra domanda: ma i morti “di covid” attuali sono TUTTE persone che ancora non avevano ricevuto il vaccino?!?
Che assurdità, non se ne può più.

Rosy
Rosy
17 Aprile 2021 17:42

@Patti: per favore, non offendere Bob Hope ;))

Daria
Daria
17 Aprile 2021 17:27

Queste sarebbero aperture? Ristoranti all’aperto, sport all’aperto, cinema all’aperto? Mancano i musei all’aperto per completare il giro sulla ‘fermezza della lega’. E sul pass vaccinale, niente da dire? Personalmente mi cucirò sul petto una stella gialla, così da semplificare il lavoro ai nazi-comunisti al governo.

Patti
Patti
17 Aprile 2021 16:26

Inoltre, se Fratelli d’Italia, farà una raccolta firme per mandar via speranza/bob hope, io firmerò, ma non so se chi prenderà il posto di questo cialtrone, sarà migliore o peggiore …
Con la politica e i politici (dopo quanto detto anni fa da jovanotti agli studenti universitari del ruolo da burattini dei politici…) non si è mai al “sicuro”…

P.S.: anche se non c’entrano nulla con l’argomento discusso, 2 notizie di cui si è parlato, stranamente,oggi:
1) il probabile rinvio a giudizio per il figlio di beppe grillo per l’accusa di violenza sessuale;

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/grillo-pesanti-accuse-dei-pm-nei-confronti-figlio-si-va-1939594.html

2) guai per il suocero di conte…per i soldi fregati della tassa di soggiorno. ..

https://www-iltempo-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.iltempo.it/attualita/2021/04/17/news/annullato-proscioglimento-cesare-paladino-suocero-giuseppe-conte-norma-salva-alberghi-26925206/amp/?amp_js_v=a6&amp_gsa=1&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D#aoh=16186655864634&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.iltempo.it%2Fattualita%2F2021%2F04%2F17%2Fnews%2Fannullato-proscioglimento-cesare-paladino-suocero-giuseppe-conte-norma-salva-alberghi-26925206%2F

Riccardo
Riccardo
17 Aprile 2021 16:20

Sono serviti , come antipasto , 100.000 morti e liberati in dieci anni 12 miliardi di euro alla disponibilità di lossignorie , pensioni potenziali che il Tridico INPS , avulso dalle virtù di una concezione umanistica esistenziale , essendo antropomorficamente statalista saraceno , induttivamente parassita da venature culturali collettiviste , quindi irrorate di odio sistemico , trasfiguro devastato dal pregiudizio , come coloro che pulsano impotenza necrofila a vivere , dalle multiformi invidie , diviene esecutore terminale e mandante di quel coacervo criminogeno , ora Stato , ma di fatto plumbea filologica razziale ad insaputa oppure scientemente . Dove il pentito è ivi incompreso ed odiato non tanto per un determinato gesto erroneo , ma per essere incappato nella mutazione ed aver snaturato la stirpe del” cá nisciuno è fesso” , al potere eterogeneo il mal seme d’Adamo infetta ed innesta la pulsione del sopruso parassitario profittevole del “vita mea morte tua” . Tale è la legge dei numeri e delle cifre ; volete che coloro che la sentono come fede identitaria , non si trovino all’apice della felicità e del ritrovato paradiso perduto ?
Per noi umani è purtroppo regresso continuo e tribolazione , e nella fattispecie negazione a vivere . Vedete un po’ voi quanto sia possibile ancora filosofare !?