Galli occupa le tv ma non accetta domande

Condividi questo articolo


Il professor Massimo Galli ha detto ai microfoni della Zanzara che sarei un “energumeno”. Questo perché mi sarei permesso qualche sera fa a Stasera Italia di porgli alcune semplici domande;  tra queste se fosse vero che la quasi totalità dei positivi (circa il 95%) oggi siano asintomatici o “debolmente positivi”.

Una tesi che il professore ha subito liquidato come “balla” per poi smentirsi il giorno dopo riportando lo stesso dato nell’ennesima ospitata televisiva. La mia video-risposta.

Nicola Porro, 11 ottobre 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


14 Commenti

Scrivi un commento
  1. Personalmente sono stanco di vedere sfilare in TV virologi, epidemiologi e infettivologi, manco se fossero le vedette di punta della televisione (sono anche brutti). Dicono tutto e il contrario di tutto, spesso senza un contradditorio. Più che medici mi sembrano apprendisti stregoni: incutono terrore alle masse lobotomizzate dalla TV, implorano lockdown manco se fossero le menti più eccelse della medicina, salvo scoprire che prima del covid-19 nessuno li conosceva. Spesso le loro ricerche prendono soldi dalle multinazionali del farmaco e proprio per questo non saranno mai corretti nel raccontare la verità. Qualcuno poi come Lo Palco si da alla politica e ediventa assessore alla Sanità della giunta Emiliano bis (Puglia). Ma secondo voi Lo Palco faceva gli interessi dei politici dei cittadini?? LA DOMANDA SIRGE SPONTANEA!!

    • Delle continue comparsate televisive di Bassetti non dicono nulla solo perchè ciò che dice Bassetti sostiene il pensiero di Porro. La mancanza di obiettivtà non solo è antipatica ma rende soprattutto poco credibili in tutto il resto. Usare lo slogan che “Galli è sempre in tv” e non dire lo stesso di Bassetti (quando evidentemente è sempre in tv) da la misura di quanto siano pretestuosi questi slogan. Onestà intellettuale, questa sconosciuta..

  2. Basta con i virologi, se senti 4 tutti discordi, uno con l’altro, mettetevi d’accordo,perché se non lo siete voi, figuriamoci noi, e quando gli dici la verità, negano come ,manovrati da poteri occulti, vai Porro hai scoperto il vaso, e questo gli brucia, continua così,siamo in tanti dalla tua parte…non mollare mai….grazie…..

    • Di grazia cosa paga in un paese gestito da incompetenti arroganti??
      Non so se il virologo in questione, che si muove come vero gallo nel pollaio, sia più o meno competente dei colleghi che insulta, di sicuro non gli manca l’arroganza !

  3. L’Oms oggi ha detto che i governi di tutto il mondo dovrebbero evitare i lock down. Perché non lo dice nella sua trasmissione?

  4. Ciao porro mi piace molto il modo in cui tratti ogni argomento . E ci dai l ‘ opportunità di capire senza essere fazioso grazie

  5. Nicola Porro sei triste. Ormai vivi con l’ossessione del Professor Galli. Ritorna in te, eri tanto bravo. Ora mi inizi a semprare solo fuffa.

    • Concordo, sembra estremamente ossessionato da Galli. Ha usato il proprio sito per commentare all’infinito questo “diverbio” con Galli. Se uno è tranquillo e sicuro di sé non ha bisogno di fare questi monologhi e cercare consenso delle masse. Il Prof. Galli si è limitato a rispondergli con una frase, e non ha un sito personale o un blog, credo non ne abbia bisogno. Porro, risulti prepotente e troppo aggressivo, non sei convincente.

  6. Emerso che i rappresentanti del cts non sono i luminari che vogliono farci credere ma detto dai loro colleghi i veri luminari non sono neanche stati convocati o consultati. Gradirei sapere il dott. Galli quando trova il tempo di lavorare visto che lo troviamo sempre in TV a qualsiasi ora e programma? Ma di cosa stiamo parlando con questi personaggi, mascherine ovunque anche nel deserto se corri no ma se ti fermi a prendere fiato ecco che si palesa il vigile zelante pronto a sanzionare. Ma che paese è questo che fa cassa anche in un momento così drastico. I cittadini vanno informati correttamente e responsabilizzati non impauriti e perseguitati. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *