in

Saviano e l’autorazzismo di certi italiani

Saviano a bordo della Ong Open Arms attacca Salvini

Capezzone: l’autorazzismo degli italiani e il silenzio di Saviano e degli altri intellettuali dinanzi alla Merkel

Condividi questo articolo

9 Commenti

Scrivi un commento
  1. Sig/Sig.ra “art3mide”, secondo me dire da parte sua che Saviano è “viscido” è dire il minimo, è un non volersi sporcare le mani. E non solo queste. E questo è anche giusto. Ma ancor più viscidi forse son coloro che per farsi magari “anime belle” o “chic” o “à la page” come lo stesso Saviano, lo invitano pure nei loro talk-show, nonostante trattasi d’individuo, tra i tanti individui della stessa o peggiore specie che ospitiamo ancora in Italia e, alleati forse a chissà quali forze straniere, alle peggiori credo, contro gli italiani lavorano da sempre, quando questi individui dovrebbero per lo meno essere tenuti ai margini della sedicente e non meglio identificata società civile. Ma si sa, viviamo ancora in una società alla rovescia, per grazia ricevuta e per gentile concessione di tutte le forze di sinistra, in queste includendo anche il Vaticano, che han governato e governano, ahinoi!, ancora l’Italia. Siamo ancora tenuti, purtroppo, nella situazione di doverci liberare di qualcuno, se possibile, democraticamente. Il popolo ci sta provando.

  2. Data la mia etá mi ricordo molto bene quando il Partito Comunista scoprí una nuova classe di lavoratori: gli intellettuali per potere cosí abbracciare nella lotta di classe i voti della classe media. Gli intellettuali sono, per definizione comunista i lavoratori del cervello, includendo in questa definizione tutti coloro il cui cervello gira a vuoto e c che statisticamente sono la maggiornza, non solo di questa nuova classe ma anche di quell gia assorbita dal partito.
    Per tanto tutti coloro che fanno le mosse necessarie per far la parte, ovvero fare il critico, fare lo scrittore, fare il pensatore progressista etc.. si autoclassifica come intellettuale ed é ammirato da tutti gli imbecilli che gli danno retta. In questa professione non c’é che un elemento indispensabile per farsi notare: essere stravagante, irrazionale, anormale, esattamente come facevano gli anacoreti cristiani del primo e secondo secolo che per alcuni arrivava a vivere nudi coperti dalle loro barbe e dai loro capelli ,o si arrivó all’eccesso di San Simeone Stilita che visse in cima a una colonna per trenta anni facendo penitenza e pregando. Questi sono i precursori di Saviano and Co.

  3. mi vergogno da Italiano e da sottufficiale in congedo che ha servito la Patria x soli 13 anni di questi antitaliani che seguono qst personaggio

  4. Capezzone questa volta l’ha sparata grossa riguardo alle espulsioni verso l’Italia da parte della Svizzera. Ci mancava che denunciasse segni di tortura ma tant’è … A Saviano vorrei suggerire di girare un film (visto che siamo in tempi di Brexit) in cui una ONG italiana (magari finanziata con i soldi della camorra) esportasse gli immigrati clandestini dalla Gran Bretagna verso Francia, Olanda, Germania … in generale verso tutti quei paesi che ora criticano l’Italia in generale e Salvini in particolare. Lui che è un vero genio dell’accoglienza come immaginerebbe la reazione di questi pesi ? Avrebbe il coraggio di criticarli ? A mio avviso NO ! Lascio ad ognuno la libertà di scegliere il finale. Sic.

    • perdonami, ma la “sparata” non l’ha fatta Capezzone, ma è una testimonianza fatta a Repubblica. Sul fatto che sia vera o meno, non saprei.

      https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1376541/migranti-picchiati-e-umiliati-dalla-polizia-svizzera

      • Facile parlare a vanvera come saviano. Non potrebbe andare da putin che gli insegnerebbe come stare al mondo mandandolo in siberia. Che essere odioso

  5. Saviano e la sua degna claque: quattro fighetti radical-chic che danno degli ignoranti agli italiani che non condividono le loro minchiate, quando invece proprio loro avrebbero bisogno di un percorso di rieducazione vivendo un paio di mesi nelle periferie delle grandi città italiane. Quelli così per forza che si ritrovano sul mare ! Solo lì possono galleggiare. A terra finirebbero solo con lo sporcare le suole di chi malauguratamente li calpestasse.

  6. Ma dai, stolto Saviano! Quale autorazzismo, dica chiaro e tondo razzismo.
    Personalmente sono razzista, razzista verso i delinquenti neri che ad ogni passo mi chiedono l’elemosina e se non la elargisco mi prendono a male parole ( a cui rispondo sempre a tono in inglese o francese chi siano, stendendoli )- mi da’ enorme fastidio il degrado delle città dove stazionano i ben pasciuti neri, che a lei non creano disagio perchè abituato al caos ed allo sporco.
    Sono razzista verso chi non rispetta la mia Patria e verso ogni cretino italiano che il mio paese deve tollerare, mentre io non sono obbligata farlo.
    Credo che siamo in tanti tanti tanti razzisti verso chi non abbiamo invitato e si è presentato alle nostre porte con pretesa d’essere trattati da re.
    Lei, forse per abitudine e per sangue, non vede lo schifo che ha prodotto l’inciviltà di certi soggetti, lei ama l’Africa come fosse l’ancestrale richiamo del sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.