in

Tre domande a Ricciardi sugli “esperti”

Dimensioni testo

Qualche giorno fa, Walter Ricciardi ha pubblicato un tweet, ripreso ieri da Huffington Post, che evidentemente andava in cerca del consulente di Roberto Speranza, desaparecido dagli schermi e dai giornali. Commentando la decisione del governo della Nuova Scozia, in Canada, che ha deciso un lockdown “ascoltando il parere degli esperti”, Ricciardi pontificava: “Ci sono politici che sconcertano gli esperti perché, incredibilmente, ascoltano i loro suggerimenti, quei Paesi stanno molto, molto meglio”.

Lockdown inutile e dannoso

Eh no, professor Ricciardi. Primo: che esperti sono, quelli che l’unico brillante suggerimento che sanno dare è “chiudere, chiudere, chiudere”? Francamente, per questa, che è la soluzione più facile e non quella più complicata, quella che richiede la consulenza di un tecnico specializzato, bastano i politici da soli. Peraltro, moltissimi esperti, che forse non la pensano come lei, ma hanno studiato come e forse più di lei la materia, ritengono che i lockdown prolungati siano inutili e dannosi, perché non frenano il virus ma uccidono l’economia. Perché, invece, dagli esperti come lei non è mai venuta una parola su un’alternativa alle chiusure, o sullo sviluppo delle terapie domiciliari? Perché, mentre i medici trattavano i loro pazienti, spessissimo con successo, il ministero proclamava il dogma della “tachipirina e vigile attesa”, rimasto sostanzialmente inalterato anche ora, che Gianni Rezza ha tirato fuori un sedicente nuovo protocollo, che dà il via libera, ma solo in casi rari, a cortisone ed eparina?

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
marco
marco
4 Maggio 2021 15:39

Sul fatto delle mascherine penso che avesse ragione, anche se poi ha cambiato idea e ha sostenuto la loro imposizione a tutti, sempre e comunque. Qualcuno è in grado di dimostrare che l’uso generalizzato delle mascherine abbia portato vantaggi? Se sì quali? La mascherina (o meglio, il bavaglio) viene presentata come il rimedio a tutti i mali, ma in realtà mi pare che sia soprattutto un simbolo, un memento mori, una cosa che serve a ricordare a tutti che il virus c’è, che bisogna aver paura, che le chiusure sono una cosa giusta. Un vero schifo.
E non parlo di tutte le dichiarazioni di Ricciardi in cui chiedeva di rinchiudere tutti in casa.

Paolo
Paolo
4 Maggio 2021 15:23

E di che sarebbe esperta questa creatura? Scansiamo le filippiche. Un dato: Giappone tasso di letalità per Covid sui diecimila, ed è un paese anxi forse è il paese più senile che si registri al mondo; Italia oltre centoventimila morti e lockdown ferreo. Comparare i dati paese per paese.

Fiber
Fiber
4 Maggio 2021 14:30

Quando prenderà il COVID in una forma che gli faccia perdere l’uso della parola, sarà sempre troppo tardi.

Pigi
Pigi
4 Maggio 2021 12:01

Imprigionare Ricciardi da subito avrebbe dato un sostanziale contributo a limitare i danni sanitari ed economici.
Ma anche ora, è ammissibile che qualcuno, senza prove, senza argomenti, che riveste un ruolo pubblico, proponga di chiudere attività private a casaccio?
Non c’è dubbio che, dopo la nuova Norimberga, che dovrà punire i principali responsabili delle violazioni di diritti umani e costituzionali, anche i processi secondari dovranno tenersi per punire promotori e complici di quelle violazioni.

giùalnord
giùalnord
4 Maggio 2021 7:15

Se Ricciardi è un esperto io sono Napoleone.
Signor Ricciardi, in quanto esperto lei ha promosso solo chiusure,chiusure e ancora chiusure.Ha ancora il coraggio di parlare dopo tutti i morti che ci sono stati in Italia e che si potevano salvare visto che che la “VIGILE ATTESA E LA TACHIPIRINA” hanno ucciso migliaia di persone?
Faccia un regalo ai cittadini italiani ,che sono molto più vigili di lei e attenti:sparisca il prima possibile!

Davide V8
Davide V8
4 Maggio 2021 1:32

“Esperti” tra virgolette.
“Dogma” di tachipirina e vigile attesa vs cure domiciliari/precoci ignorate.
Rischio di essere soddisfatto.

Parlare di Platone rischia di soddisfarmi ancor di più.
Cito liberamente e a memoria (perdonate l’imprecisione) Popper da La società aperta ed i suoi nemici – Platone totalitario: non è possibile sovrastimare i danni fatti da Platone ed Aristotele nei secoli a venire.

Alla fine, la questione alla base di praticamente tutto è sempre quella: pastore “esperto/filosofo” che guida un gregge di pecore, o persone libere.
Con questo piccolo contrasto si spiega, nel bene e nel male, la storia.

Maria B.
Maria B.
3 Maggio 2021 23:27

Accipicchia continuano a sparire i miei commenti!

Maria B.
Maria B.
3 Maggio 2021 23:25

Fuffa e poi ancora fuffa!
È stato pure promosso come responsabile per le cure oncologiche.
Sono rimasta così basita che non mi ricordo se per l’oms o per la ue!