Banchi scuola, Arcuri ne combina un’altra

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 30 luglio 2020

00:00 Caos politico sulle Commissioni mentre tutti sono d’accordo sullo scostamento di bilancio, ovvero far pagare più soldi agli italiani indebitandoci di 25 miliardi aggiuntivi.

01:36 La Meloni fa un discorso forte e interessante che viene deriso da Conte. E se fosse avvenuto a parti inverse?

02:35 Nel frattempo solo Il Messaggero dice che la maggioranza di Conte appare in buona salute.

02:53 Due pesi due misure: se la Fornero diventa giurata in un quiz va tutto bene ma se Di Battista serve ai tavoli viene preso in giro.

04:40 Caso Fontana, prosegue l’attacco alla Lombardia.

07:38 La questione immigrazione continua ad affliggere le coste del sud.

08:50 Intervista sul Messaggero al ministro Dadone: imbarazzante nelle sue dichiarazioni.

09:13 Arcuri e il super bando dei banchi rimandato (di nuovo).

11:55 Delusione per il Capo dell’Agenzia delle Entrate: la Cash flow tax è un delirio. Ma secondo voi le Partita Iva possono pagare l’Irpef ogni mese?

13:20 Big Tech: Facebook, Google, Apple e Amazon vengono sentiti dall’Antitrust rivendicando il modello americano. L’unico che dice che stanno esagerando è il presidente Trump e che se non si calmeranno agirà lui stesso tramite ordini esecutivi

14:20 Continuano i commenti contro i negazionisti. Per fortuna che c’è Telese che oggi intervista Ainis, presente al Convegno sul Covid organizzato al Senato da Siri e da Sgarbi, che dice che gli unici negazionisti in verità sono quelli dei nostri diritti costituzionali, altrimenti dovremmo affidarci alla Stampa e al Fatto Quotidiano (soprattutto per la Ambrosi) che ci vuole addirittura espellere dall’Odg.

16:46 Bellissimo il pezzo di Mattia Feltri sulla Stampa che ricorda le masse di Canetti.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
49 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Angela Comparetti
Angela Comparetti
31 Luglio 2020 1:01

Quelli che vogliono comprare non sono banchi ma sedie con rotelle dotate di un piccolo tavolino
Immaginate una classe con 20 alunni che devono scrivere su tavoli piccolini e presto sbilenchi che girano e ruotano divertiti sulle sedie con ruote
E l’insegnante cosa può fare? E quanto pensate possano durare queste sedie con rotelle?
Spero che le scuole conservino con molta cura i vecchi banchi perché credo che queste sedie non dureranno a lungo
Sono un insegnante

paolo adorno
paolo adorno
30 Luglio 2020 22:13

Per il caso Lombardia, tanti scoop ma, non un accenno alla fattura dei camici , se era buona o no e se forse hanno contribuito alla sicurezza e alla salute del personale sanitario. ……….Non interessa!

Ale
Ale
30 Luglio 2020 21:35

mi spiace dirlo… ma al sud gli hanno votati i 5 stelle e il pd? e ora si accorgono della cagata fatta, speriamo che alle prossime elezioni ci pensino bene e non si facciano abbagliare da false promesse e soldi facili

Mario
Mario
30 Luglio 2020 20:20

Su Ambrosi hai toppato alla grande in quanto non ha mai scritto che dovevano espellere Porro ma ha scritto ” l’ordine dei giornalisti non ha nulla da dire su chi nega la pericolosità del covid 19″.
Toc-Toc
Violenta è stata la tua reazione: genio, carina, cacacxxxx, brava, ioga, una completamente …, non di questa che si qualifica per quello che ha scritto.
In merito a Popper tra l’altro ha scritto “si tratta di due opinioni, eguali e legittime” e che la verità non si fa con un solo articolo”. Se su 100 misure 99 convergono è probabile che sia quella giusta.
Sono libertà di parola e di pensiero.

Marco
Marco
30 Luglio 2020 20:17

Nel caso si debba far fronte ad una evacuazione di emergenza dovuta al terremoto, gli insegnanti presenti in classe e il personale di supporto (collaboratori scolastici in primis, ma anche assistenti amministrativi), debbono attenersi alle seguenti procedure:

Mantenere la calma, evitando scene di panico ed isterismi
Trattenere gli studenti in aula fino alla fine della scossa, fecendoli riparare inginocchiati sotto i banchi, sotto gli architravi delle porte o vicino ai muri portanti. Ricordare di
…….chissà se la stupida ministra sa che i suoi stupidi banchi non proteggono i ragazzi dai terremoti perché non si potrà andare sotto a quegli stupidi banchi; non sanno niente e non sono efficaci, Azzolina,Arcuri,Conte subito ad un corso per aspiranti mattiniero!

Mario
Mario
30 Luglio 2020 20:09

Nicola
La Giorgia non ha bisogno della tua accorata difesa. Ha fatto un discorso veramente cazzuto e incisivo. La troppa teatralità del discorso ha portato a qualche insulto e derisione. Fa parte del gioco destra e sinistra. Pensiamo un pò ad Azzolina, Castelli e Lamorgese anche loro vittime.

Sergio
Sergio
30 Luglio 2020 19:02

Oggi si sono sfogati con Salvini ma non gli basterà per cavarsela alle prossime elezioni. Io spero che un gran numero di persone presenti denuncia alle procure verso questo governo e i suoi ministri per non aver contrastato efficaciemente gli sbarchi di clandestini e tutelato la salute pubblica, molti di questi infetti e trasferiti sul territorio senza i controlli necessari contribuendo così al diffondersi il virus sul territorio Nazionale. Anche la sicurezza sociale è sempre più precaria e se l’economia non riparte saranno “poltrone scomode”.

Valter
Valter
30 Luglio 2020 19:01

Questa storia dei camici di Fontana è assurda…in piena emergenza questo amministratore di tutta la Lombardia se mette in mezzo a st’impiccio?? Uno che c’ha 5,3 milioni di risparmi ar pizzo..per una percentuale(?) su 530mila euro di fornitura se mette sotto i riflettori???