in

Clamoroso: dicevano di no, ma arriva la batosta catasto

Rassegna stampa del 30 settembre 2021

Dimensioni testo

00:00 Draghi presenta il nadef, anche se aveva promesso che non avrebbe toccato gli estimi catastali in realtà si procederà alla riforma. Per Francesco Forte questo vuol dire più tasse. Nel frattempo i conti pubblici vanno meglio del previsto ma parliamoci chiaro: quando mai abbiamo visto un deficit 9 per cento?

08:00 Travaglio e l’ennesimo editoriale in difesa di Virginia Raggi. Vi racconto lo scherzetto che il sindaco mi ha fatto a Quarta Repubblica

10:00 La conversazione di Berlusconi con La Stampa, poi smentita dallo staff del Cavaliere.

11:14 Caso Morisi, continua lo sciacallaggio contro l’autore della Bestia e non parliamo di Selvaggia Lucarelli ma di Repubblica che, come al solito, in prima pagina titola sul rumeno a cui è stata devastata la vita per colpa, sembrerebbe, degli uomini di Salvini. Da leggere invece Bechis sul Tempo.

16:20 Il Domani, quel giornale che se hai un dubbio con la legge ti mette in prima pagina come un mostro, dedica una pagina intera all’intervista di Carola Rackete, la capitana sull’ambientalismo. E basta con la solita retorica degli alberi: in Italia ci sono più boschi di quanto voi possiate immaginare, un terzo del territorio è coperto da alberi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
87 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giancarlo 1939
Giancarlo 1939
1 Ottobre 2021 14:43

Cadere dal pero fa male.

Aumentare il deficit pubblico, senza poter svalutare, significa gettarsi nelle mani dei frugali dEuropa, che non gli pareva vero con il loro patto di stabilità.

Grecia, Portogallo, Spagna e presto Francia, guarda caso il Mediterraneo che conta, insegnano.

Come risanarlo senza laumento delle tasse, la diminuzione delle pensioni e degli stipendi, specialmente nel settore pubblico?

Nedo Micci
Nedo Micci
1 Ottobre 2021 9:56

MA CHE SCHERZIAMO ?!?!?

Dopo aver visto ieri sera Formigli , senza scendere in particolari un motivo in piu’ per dare ragione a Silvio Brlusconi su quel “negato ” (seeee…) e ridetto

MA CHE SCHERZIAMO !?

Non uso troppa fantasia immaginando che Silvio nostro ben conoscesse cio’ che ieri e’ apparso in TV.

Chissa’ cosa ne pensa chi ci ospita e che ” liberamente ” ci permette di esprimere il nostro pensiero.E noi si ringrazia.

Ah saperlo !!!

Tommaso_Ve
Tommaso_Ve
1 Ottobre 2021 9:52

Egr. Porro, dire che la riforma del catasto… sono tutte str… è troppo di sinistra. E mi annoia. Facciamo una proposta seria, mettiamo assieme delle teste pensati e non lasciamo l’iniziativa a qualche burocrate. Una proposta stupida? Parte la riforma dal 2022? Bene, per il 2022 l’aliquota base sarà lo 0,076% (oggi è lo 0,76%). Vediamo il gettito, poi rimoduliamo l’anno successivo. Lo stato perderà dei denari ma non la faccia. E questo nella visione di MD forse vale più la seconda (ed anche per i mercati, vedi spread).

Davide V8
Davide V8
1 Ottobre 2021 2:25

Ron Paul institute bannato da youtube
https://twitter.com/RonPaul/status/1443628757676331012

Ed, anche, su altro account, un video di Ron Paul con Robert Kennedy jr.
https://twitter.com/RonPaul/status/1443661216497512448

A questo punto, direi che vale la pena vederlo.
https://odysee.com/@RonPaul:d/do-not-trust-the-medical-or-the-national:5

Nessuna dittatura.
Se ci fosse la dittatura, non lascerebbero parlare chi è critico e censurerebbero pure le chat su telegram.

mara
mara
30 Settembre 2021 21:51

hanno provato (anche sul Giornale a onor del vero) a dire che era per il “bene comune” cioè scoprire gli evasori e gli abusi
ma io dico ma l’anello al naso non va più di moda da un pezzo, chi potrebbe credere che per scoprire gli evasori e gli abusi si debba tassare tutti indistintamente? Ridicoli, semplicemente ridicoli oltre che pessimi

Robespierre
Robespierre
30 Settembre 2021 21:38

LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE

I media hanno cambiato il prodotto negli ultimi giorni.
Nella centrifuga ci mettono di tutto e di più: il drogato della Lega, la semianalfabeta che gira il mondo in aereo e ci spiega che fa caldo, l’amaro lucano che si piglia 13 anni ma era buono, Draghi che saluta la semianalfabeta (ma nessuno scrive dei fischi ricevuti), ma saltano a piè pari le discussioni sul Grinkaz e sui vax e la domanda è: non scrivono più perchè si sono accorti che a scrivere panzane sulla pseudo malattia non li legge più niuno o c’è dell’altro ?

A proposito: IL COVID E’ FINITO 4 MESI FA IN ITALIA (E NON SOLO).

Robespierre
Robespierre
30 Settembre 2021 21:21

UN FUTURO DI SCRESCITA

Il modello di sviluppo neoliberista dell’’Unione Europea e di Draghi prevede la distruzione dei diritti dei lavoratori. Il Recovery Fund è di fatto il commissariamento dell’Italia altro che opportunità storica.
Impoverimento degli italiani, perdita di posti di lavoro, rafforzamento del vincolo esterno, diminuzione di quel minimo di democrazia e sovranità che ci restava.
Il colonialismo dove stavolta l’Italia sarà colonia.

+7%, no 6,5 ma no 6,8. Ma no l’hanno scritto i giornali. 5,7 lo sostiene Draghi. Abbè allora…
7,4, 5,5 6,1…

Colonia. C-o-l-o-n-i-a. Tutto un altro film.

Robespierre
Robespierre
30 Settembre 2021 21:06

DISTOPIA NELLA TERRA DEI CANGURI

In Australia in molti si sono messi di traverso, nonostante i tentativi di repressione brutale della polizia. In New South Wales, lo stato dov’è Sydney, prima i camionisti poi gli operai edili sono scesi in piazza, bloccato le strade e affrontato i poliziotti, nonostante questi fossero in assetto antisommossa, sparassero proiettili in gomma sulla folla e aggredissero con percosse e spray al peperoncino i dimostranti.
Hanno ottenuto che l’obbligo di inoculazione per le loro categorie, che il governo aveva imposto come condizione per farli lavorare, venisse rimosso.
Tante mazzate però. Tante.