in

Di Maio e Salvini ora litigano pure sulle tasse

Zuppa di Porro: rassegna stampa dell’8 aprile 2019.

00:00 Di Maio-Salvini ora litigano sul fisco. E il pentastellato scrive una letterina “democristiana” al Corriere della Sera.

04:05 Per Panebianco manca un partito di centro. Ma la sua analisi mi sembra un po’ semplicistica…

04:35 Toti, in pratica, annuncia il suo addio a Berlusconi. Il suo progetto? Quello del “ma anche”…

05:40 Virginia Raggi può parcheggiare davanti a un passo carrabile.

07:20 Oggi l’incontro con le banche: la Caselli dice che verrà rimborsato il 90% dei danneggiati. I dubbi di Tria, però, hanno un senso…

09:10 Pennac si scusa (in ritardo) per aver appoggiato Battisti, ma dice una cosa non vera…

10:40 Libia, i soldati Usa vanno via. Con Trump molto è cambiato.

Condividi questo articolo
  • 145
    Shares

21 Commenti

Scrivi un commento
  1. Di Maio al suo solito….ha capito una bella mazza!!!! Ci è abituato. La flat tax è già progressiva. Se la pago su €. 1.000.000, pago 230.000; se la pago su €.100.000, pagherò 23.000. Per cui è un progredire a seconda dell’imponibile!!!!! Detratto ciò che devo detrarre. Stop.

  2. Ti apprezzo sia come commentatore sia come conduttore.
    E posso capire che tu attualmente abbia preferenze per la lega e che, se ne devi scegliere uno, simpatizzi per Salvini (anche se non ha ancora fatto nulla di veramente liberale, specie in economia. Non sta aiutando le imprese) però basta invitarlo ogni lunedì a quarta repubblica. Ogni volta mi tocca sorbirmi il suo solito monologo/comizio. Mi sto stufando e non solo io. Passa più tempo in tv ( e a quarta Repubblica ) che al Viminale. Ci sono molti altri ospiti caro Porro da invitare. 2 lunedì su 3 c’e Salvini (e 1 volta su 3 con Di Maio).

    Capisco anche la tua necessità di fare share… però basta

    • BRAVO DAVID HAI RAGIONE.PURTROPPO NOI ITALIANI SIAMO FATTI COSI,(DA RABBRIVIDIRE).Io leggevo LIBERO ma si sono tutti Salvinizzati,LEGGEVO il GIORNALE e a parte SALLUSTI si sono tutti Salvinizzati.Speravo in GIORDANO E BELPIETRO, ma anche loro si sono SALVINIZZATI.CARO DAVID QUANTO E’ DIFFICILE GUADAGNARSI DA VIVERE.Vedi e’ cambiato il mondo ed anche loro cambiano.IO NON CAMBIERO’ MAI.Cosi mi hanno inculcato i miei avi ed io ne vado fiero.Con affettoMario.

  3. DI MAIO E M5S GIUSTAMENTE DICANO FLATAX AI MEDI E ALLE IMPRESE, CHE DEVONO ASSUMERE , MA SALVINI ESEGUE GLI ORDINI DI BERLUSCONI DI METTERE FLATAX UGUALE 23% AI RICCHI E 23% AI POVERI , FAR
    MORIRE I POVERI E’ INACCETTABILE, SE SALVINI ESEGUE GLI ORDINI DI BERLUSCONI A TASSE UGUALE RICCHI E POVERI IL POPOLO NON VOTA SALVINI ALLE NAZIONALI.

    • ma sei seria?
      la flat tax è un cavallo di battaglia della lega da prima che se ne accorgesse Berlusconi.
      il popolo non vota Salvini alle “nazionali”????
      faccio parte del popolo, non sono ricca, è aspetto la flat tax.
      P.S. togli il caps lock, scrivere in maiuscolo è maleducazione, significa che stai urlando!

  4. A TUTTI I COMMENTATORI CHE MI HANNO PRECEDUTO APPLAUSI. Aggiungerei per sintesi:
    1) Se i risparmiatori sono stati truffati la magistratura faccia il suo dovere.
    2) Se i truffatori non risarciscono i truffati, le rispettive banche o falliscano o si impegnino a risarcire i clienti truffati.
    3) Qualunque altra soluzione è da parte dell’attuale governo COLLUSIONE CON LA PARTE LOSCA DEL SISTEMA BANCARIO. CHIAMASI ANCHE CONTINUITA’ CON I GOVERNI PRECEDENTI
    Per chi volesse approfondire l’argomento www.lavoratoriveri.it poi andate su CERCA e inserite
    8.18 America
    Per qualunque osservazione scrivetemi. DIMENTICAVO: Banca Mediolanum ha risarcito con soldi propri i clienti che avevano perso soldi su dei prodotti americani da loro consigliati.

    • precisazione al punto 2) Se i truffatori, (intesi come persone fisiche , presidenti, direttori,controllori vari, con stipendi e bonus milionari)

  5. Caro Toti il “ma anche” puzza di veltroniano lontano un chilometro, mica vorrai finire a fratelli di Crozza ! Urge alternativa.
    Quello che abbiamo capito dalle giustificazioni della Raggi é che ha sopratutto problemi di evacuazione. Prenda il Bifidus Regularis come consigliava la Marcuzzi, pare che per l’intestino faccia miracoli. Non osiamo sperare ad una evacuazione di massa (nel senso di togliere il disturbo) assieme a tutta la sua giunta: i romani farebbero solo salti di gioia.

    • Questa storia mi sembra di Prezzolini ma non ne sono sicuro. Non sono neanche sicuro che le parole siano esattamente queste.” Due italiani stanno altercando animosamente: un terzo si avvicina incuriosito e riconosce in essi due deputati di due partiti.Ascolta con attenzione per decidere a quale concedere il suo supporto.Dopo un po si allontana scuotendo la testa e pensando: DEVO PROPRIO FONDARE UN ALTRO PARTITO!”
      Qualcuno mi può spiegare perché in Italia , al minimo successo in qualunque attività, tutti pensano di poter fondare un partito?
      Grazie.

  6. Il mostrificato anzitempo mr. Trump si dimostra per ora nei fatti meno guerrafondaio di tutti i precedenti presidenti americani di ultimi 50 anni…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

    • Il Presidente Trump e’ il Presidente degli Stati Uniti ai quali la Libia non importa molto e non vede perche’ rischiare la vita di cittadini americani per niente. Che intervenga l’ONU, senza aspettarci alcun risultato concreto.
      Con l’autosufficienza nell’energia e con le esportazioni della stessa sia di gas che di petrolio gli Stati Uniti di Trump si interesseranno sempre meno dei fatti altrui, vedi Saudi Arabia e Stati del golfo, e useranno gli aiuti finanziari che fino ad ora hanno sprecato in paesi come l’ Honduras, Salvador, Guatemala, Nicaragua etc. per abassare il loro debito pubblico. Dovuto alle carovane di centroamericani verso il confine sud degli Stati Uniti, dove vogliono entrare illegalmente, Trump ha gia’ tagliato 500 milioni di dollari ai paesei sopradescritti. Seguiranno altri tagli ad aiuti innecessari e sempre solo approfittati dai potenti di turno.

  7. Mifra 77, la ricchezza da ridistribuire sarebbe davvero poca, se lo Stato provvede a fare poche e necessarie cose (strutture, infrastrutture, difesa e poco altro), il resto deve essere lasciato all’ingegnosità e alla laboriosità degli intraprendenti uomini, certo le manipolazioni e furberie, sarebbero davvero poche se pochi sono i danari amministrati dallo stato e dalle sue propaggini, sono convinto che la sussidarietà fra le persone può sicuramente migliorare la società che viviamo, mi rendo conto che è difficile e richiede un salto culturale enorme da parte di noi tutti, abituati forse, a chiedere allo stato tutto o quasi di quello che abbiamo bisogno. Pensiamo un attimo al Rinascimento ed a quello che ha significato per l’Italia e l’Europa. Una piccola riflessione sulla magistratura: bisogna cambiare radicalmente anche quella in una solerte nell’applicazione delle leggi redatte dal potere legislativo senza entrare nel merito e sempre pronta a salire sulle barricate quando di tenta di apportare una riforma ai vigenti codici e questo vale pure per gli avvocati, insomma ad ognuno il suo ruolo senza sconfinamenti inopportuni e dannosi.

  8. Buongiorno dott. Porro
    Questo paese è in gran confusione perchè è “governato” da squilibrati.
    Le politiche di sinistra o ritenute di sinistra hanno sempre fallito, il socialismo ha fallito, è una ideologia nata dall’invidia, dalle incapacità e dal dare sempre la colpa agli altri dei propri fallimenti. Sono diversi decenni che vengono propinate fesserie, pericolosissime e dannose, che hanno illuso interi popoli nel miraggio di equità, ridistribuzione della ricchezza (prodotta da altri), ecc. ecc. Ormai è ora di cambiare tutto. Lo Stato deve provvedere alle strutture, infrastrutture, difesa: punto. Per fare questo il prelievo fiscale si riduce al minimo, ad una vera flat tax, tutto il resto deve essere il prodotto del lavoro e dell’ingegnosità umana. Tutto il resto sono fesserie demagogiche, bisogna avere coraggio di cambiare tutto, costi quel che costi, altrimenti l’Europa sarà solo terra di conquista da parte di popoli che stanno velocemente arricchendosi con le stesse regole con le quali noi ci arricchimmo. Una piccola notazione storica: l’Imperatore Onorio che ascoltava i suo dignitari che lo mettevano in guardia dal pericolo dei barbari, credette, il meschino, che il gallo era in pericolo, perchè lui giocava con le galline nella reggia….. sappiamo tutti come è andata a finire.

    • Ezio, penso anch’io che la ricchezza è di chi se la guadagna con lavoro ed intelligenza. Quando però come spesso si verifica al giorno d’oggi, la ricchezza proviene da manipolazioni e furberie, ecco che allora dovrebbe intervenire la magistratura e senza esitare. In quanto a redistribuire la ricchezza, non si capisce bene chi dovrebbe farlo! Pensi lei che Di Maio che tanto ha a cuore i poveri, percepisce mensilmente dai poveri Italiani, una somma di gran lunga superiore a quanto percepisce di pensione annuale un artigiano con quaranta quattro anni di contribuzione. Lo stesso Di Maio, dall’alto della sua ignoranza cosmica, percepisce almeno sei/sette volte in più, rispetto alla retribuzione di un ingegnere che viene assunto oggi dalle imprese con contratto nazionale dell’artigianato o commercio. Forse stiamo ridistribuendo solo prese per i fondelli!

  9. Tocca alle banche, e ai loro amministratori rimborsare pro rata quelli che hanno truffato: non certo a noi contribuenti. (Lo Stato siamo noi…)

      • Rimborsare i truffati dalle banche con i soldi dei contribuenti e’ un furto legalizzato.
        I depositi nei conti correnti e di rispoarmio devono essere rimborsati dall’inutile Banca di Italia che ha il dovere e la responsabilita’ di controllare le banche e li deve rimborsare con le sue riserve e i suoi utili, non con le tasse dei contribuenti.
        Di Maio distribuisce i soldi degli altri, vecchia politica socialcomunista che ha portato al fallimento di tutti i Paesi che l’hanno adottata.

  10. La flat tax è progressiva, in quanto l’imposta pagata è proporzionale al reddito. (Il 15 o 23% di 100.000€ è 10 volte tanto il 15 o 23% di 10.000€). La detrazioni esercitano una piccola correzione, non sono le artefici della progressività.

    • verissimo. soprattutto se c’è una corposa notax-area che rende l’aliquota unica un asintoto cui si avvicinano solo i più ricchi. ma vallo a spiegare agli analfabeti (reali o di convenienza)

      • Concordo con voi e con Maggioni. L’ho sempre pensato anch’io ma siccome sono digiuna della materia temevo di sbagliarmi. Finalmente qualcuno comincia a dirlo!
        Un’altra verità che non si dice è che le pensioni medio_alte non solo non impoveriscono il sistema, ma forniscono il quantum necessario a pagare le minime. Non dispongo dei dati ma il concetto è questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.