Zuppa di Porro: rassegna stampa del 20 ottobre 2019.

Il centrodestra manifesta, Lerner e Avvenire non ci stanno

Condividi questo articolo


00:00 Il successo della manifestazione del centrodestra a Roma. Ma c’è sempre il “super articolo” di Gad Lerner che ha la presunzione di spiegarci le cose. Mentre Avvenire ha ormai preso il posto del Manifesto.

5:58 Il premier Conte e l’altolà a Di Maio e Renzi.

06:52 In tutto questo caos politico Il Fatto Quotidiano continua a spingere per il carcere agli evasori.

07:28 Il titolo di Libero: “Conte arrenditi”. Sarà dura schiodarlo dalla poltrona.

08:18 Paolo Gentiloni al Sole 24 Ore ci spiega che ci sarebbero effetti positivi sui conti pubblici nell’essere europeisti. Ma per favore!

10:34  “The house of fools” sbatte in prima pagina il Daily Mail sul rinvio della Brexit.

11:15 La Boschi dice che loro sono il partito “no tasse” mentre Travaglio dice che sono peggio dei brigatisti.

12:30 Continua il caos su flat tax e partite Iva.

13:00 Mancano pochissimi giorni: il 24 ottobre esce il mio nuovo libro “Le tasse invisibili” edito La Nave di Teseo. 

Le tasse invisibili che uccidono il Paese

Centrodestra: la piazza c’è, ora andiamo oltre

Irpef e casa, per gli italiani sarà un’altra stangata

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


14 Commenti

Scrivi un commento
  1. @nicolaporro trovato quello che chiedevi (Santoro, piazza San Giovanni.. Berlusconi) trovati 2 link
    https://m.facebook.com/notes/freedom24-news/santoro-e-raiperunanotte-berlusconi-come-mussolini-poi-lo-spettacolo-osceno-di-l/10150161454175331/

    http://www.ilgiornale.it/news/santoro-berlusconi-mussolini-poi-c-spettacolo-osceno.html

    • RIGUARDO IL LINK.

      QUANTE PAROLE.

      INCREDIBILE!

      “Stavo partendo per lo Zimbawe…” scherza il premio Oscar: “E’ il paese dei masai anzi dei masi!”
      MA, ROBERTO BENIGNI NON SA CHE I “MAASAI” VIVONO FRA IL KENYA E IL TANZANIA, SEMPRE AFRICA, MA LONTANI DALLO ZIMBABWE?

  2. Però questo attacco a Gentiloni… eh no! Gentiloni, dal suo elevato punto di vista di commissario commissariato, è riusciuto comunque a vedere oltre quella coltre di nazionalismo, fascismo, sovranismo e populismo. Si è elevato! Lui è uscito dal bosco atro e, mentre svettava “oltre” la nostra piccola dimensione terrena, si è improvvisamente trovato ad essere baciato dal sole, nel mentre che gli si dispiegava davanti la bellezza della visione europea! Chissà che emozione… Lui l’ha capito che bisogna guardare all’Europa. E io guardo a lui – che sa e ha visto la verità- come ad uno Zarathustra! Prego che possa scendere dalla montagna e illuminarci, anche solo di luce riflessa, della bellezza a cui ognuno di noi deve aspirare a guardare! Non so se ne sarò degno, ma di sicuro, dopo queste grandi parole che tu, Porro, ha sbeffeggiato, guardo a Gentiloni come ad una persona credibile! Impara a sognare… solo così vedrai la bellezza!

  3. Purtroppo hai pienamente ragione. Speriamo che non si avverino le ultime riga. Perché, allora, sarà praticamente tutto il centro destra a non governare.

  4. Vabbè, ognuno hai suoi menestrelli. Berlusconi aveva Apicella con cui faceva i duetti canori e scriveva canzoni, De Benedetti ha Gad Lerner, se lo porta al guinzaglio anche in elicottero e con lui condivide le cazzate che pensa ma ha pudore di non dichiarare in prima persona, tanto poi le scrive e le firma Gad Lerner. Entrambe i menestrelli hanno avuto i loro vantaggi, con la differenza che le canzoni del duo Berlusconi-Apicella sono rimaste un fatto privato ed innocente che non inquina il panorama mediatico, come invece succede per gli anatemi del bilioso e maligno Lerner portavoce del De Benedetti-pensiero.

  5. il grande regista è Mattarella!
    così come per 10 anni lo è stato Re Giorgio Napolitano!
    Mattarella odia Salvini. Non lo tollererebbe mai a capo di un Governo!
    così come Napolitano odiava Berlusconi
    semplice!
    chiaro!
    Insieme arrivano
    Bergoglio
    la Commissione europea
    Merkel
    Macron
    i media: TV e giornaloni
    Confindustria e la Finanza internazionale
    Salvini NON ha scampo!
    NON governerà MAI !

  6. Non capisco perché i media di destra facciano retorica sul governo giallorosso, lasciatela ai sinistri la retorica. Il comune denominatore del governo giallorosso non e’ l’odio per Salvini, cosi’ quasi lo giustificate, gli date un significato ideologico che e’ aria fritta per i polli che li approvano, le uniche cose che l’hanno messo insieme sono l’autoconservazione del potere o poltrone qualsivoglia per i penta e riaccapparramento dello stesso per i loro compari piddini. Ci fosse stato anche Mandela davanti con i sondaggi questi avrebbero comunque trovato la scusa per convogliare a nozze. Idem per Gentiloni, un commissario europeo, cosa t’aspetti che dica Porro? Hai capito per chi lavora? Non facciamo gli ingenui, piuttosto, grave affermazione la tua, sopratutto perche’ non sei parte della cosca mediatica sinistroide, quella in cui sostieni d’essere convinto che il nostro posto sia nell’UE (in Europa, cosa ben diversa, tranquillo che salvo uno sconvolgimento tettonico l’Italia ci sara’ per sempre) al CONTRARIO della Lega. Te lo chiedo usando il tuo linguaggio da zuppa, MA CHE ***** DICI? Sembri quel Lerner che tanto critichi. Vai su Youtube e digita “Alberto Bagnai integrale piazza San Giovanni”, ascolta questi 7 minuti di discorso del pericoloso antieuropeisfascisleghista e fai pace con la ********* che hai detto. Lo “spread” esiste per colpa di un’UE che se non verra cambiata sara’ sempre un macigno sul nostro paese, un qualcosa che non cambiera’ di certo con la flat tax o abbassando le tasse. Un megaparadiso fiscale che ci costa miliardi di euro di contributo netto per porre paletti e soffiare sul fuoco della speculazione finanziaria se ci permettiamo di dissentire. L’hai capito come funziona lo spread? Senza controllo “monetario” se una mattina alla BCE si svegliano e dicono che per il nostro paese non vale piu’ quel famoso “whatever it takes” tranquillo che non c’e’ flat tax che ci salvi il ****. L’UE e’ una prigione che va riformata, l’alternativa piu’ auspicabile e’ la sua implosione, un futuro nell’UE cosi’ com’e’ oggi e’ autolesionismo puro ed i veri europeisti mirano a cambiarla, non ad accettarla cosi’ com’e’, ecco cosa pensano i leghisti. Concludo con la Brexit, c’e’ poco da stupirsi, il loro parlamento oggi e’ lo specchio del nostro, non rappresenta il proprio paese, ecco perche’ continua a non esserci una Brexit. Proprio la Brexit dovrebbe essere un campanello d’allarme per tutti i presunti europeisti d’orientamento sottomissivo, per quelli che hanno gia’ capito e’ una semplice chiara conferma di cio’ che gli e’ gia’ chiaro da tempo. Porro da te m’aspetto pragmatismo e lucidita’, non retorica da carta straccia, su, torna in forma!

    • CREDO DI AVERE CAPITO CHE L’ EUROPA LA VUOI, MA CAMBIATA!

      ALLORA TI AGGIUNGI A TANTI CITTADINI.

      MA!! PRIMA DI TROVARE / INDICARE I LORO PROBLEMI E CARENZE (DELLA UE), CERCHIAMO DI RIMEDIARE QUELLI IN CASA NOSTRA; FORSE CI VUOLE LA BACCHETTA MAGICA, PERCHE’ CREDO CHE I POLITICI, CHE HANNO PRESO IL POTERE, NON SONO ALL’ ALTEZZA DEI TANTISSIMI PROBLEMI IRRISOLTI CHE ABBIAMO.

  7. I cosiddetti “progressisti” sono sempre stati sconfitti dalla storia, anche perché non vogliono (e non hanno mai voluto) sentire le ragioni altrui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *