in

Mentre chiudono gli italiani, loro litigano per le poltrone

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 17 dicembre 2020

Dimensioni testo

 

00:00 Zitti che il sovrano sta decidendo quando potremo uscire dagli arresti domiciliari per un’ora d’aria durante queste vacanze. Hanno ragione Speranza, Franceschini e Boccia: siamo stati cattivi e dunque non ci meritiamo la libertà. Il premier Conte è l’unico che prova a resistere. E fantastico Renzi: proprio ora se lo vuole mangiare ma fa il fenomeno non andando agli incontri programmati.

06:05 Sulla mascherina vige ormai la psicopolizia.

08:15 Scuola, sempre più forti le voci di una chiusura.

08:45 Zaia chiede la chiusura ma con i ristori alla tedesca.

10:07 Intervista a Arcuri sul Corriere della Sera dove dice che lui non è un uomo solo al comando, con lui ci sono anche i suoi collaboratori e financo l’esercito. Imbarazzante e non diciamo altro sennò ci querela.

12:10 Esselunga apre a Genova, ci sono voluti 36 anni.

12:30 Risposte alle domande dei commensali.

14:14 Quel gran caos della Finanziaria, raccontato bene da Capezzone.

15:30 Condanne Charlie Hebdo, ma non per terrorismo scrive Micalessin e il Messaggero.

16:03 I dividendi bloccati dalla Bce, sembra una cosa tecnica, ma è una follia.

17:20 Beppe Sala si ricandida e si prende un paginone del Corriere e uno schiaffone da Feltri.