Zuppa di Porro: rassegna stampa del 25 aprile 2020

Vogliono censurare i virologi anti-Burioni

00:00 Toc Toc: volete sapere quali sono i giornali che aprono con la solita retorica sul 25 aprile? Il Manifesto e l’Avvenire con un incredibile fondo o meglio brodino imbarazzante del suo direttore Marco Tarquinio.

05:25 Allentata la morsa dei divieti secondo il Corriere della Sera. Il Veneto vuole partire prima, e l’ideona di Beppe Sala è pedonalizzare la città.

09:08 L’assurda storia sul Foglio degli immunologi e della loro associazione contro Tarro e soprattutto contro Massimo Giletti.

12:25 Per Federico Fubini ci sono nove motivi per cui oggi l’Europa c’è, Sallusti dice sul Giornale che l’Italia si può salvare solo con l’Europa.

13:39 Il virus che scagiona i boss mafiosi, ne parla Fazzo sul Giornale.

14:30 L’idea Carlo Messina su come finanziare il debito pubblico italiano.

16:00 De Scalzi piange il prezzo del petrolio su Milano Finanza.

16:55 La storia del cambio dei direttori e Il Fatto Quotidiano che cerca di pescare i lettori di Repubblica.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

21 Commenti

Scrivi un commento
  1. Se difendi tatto, perché non lo inviti a Matrix? Sei anche tu asservito dai poteri forti che non lo vogliono fare parlare?

  2. non riusciamo più a sentirti, comprati un microfono che funziona.
    Con questao microfono hai rotto il *****. se vuoi attenzione…
    TOC TOC .. FATTI SENTIRE !!!!!!!!!!!!!!

  3. Porro sei incommentabile. Ma vai a studiare chi è Tarro prima di parlare. Spero per te che non sai del resto delle cose che dici, come sai di Tarro.

    • Sono un informatore medico scientifico, da 37 anni! Leggo qui sotto di scienziati che hanno capito tutto e che giudicano un impostore Tarro, mentre santificano un certo burioni….. Ne avete di strada da fare per la verità!Come si possa infatti dare credito ad un pericoloso individuo che sponsorizza a più non posso fino a10 diversi tipi di vaccini nei bambini piccoli è qualcosa che si può spiegare soltanto con la pericolosità della mente e dellegoismo sub umanoide

      • guarda che del borioso burioni non me ne può fregare di meno, a tarro danno dell’incompetente gli illustri colleghi, io mi fido semplicemente del loro giudizio

      • https://www.huffingtonpost.it/entry/societa-di-immunologia-contro-giulio-tarro-falso-esperto-chi-lo-interpella-controlli-prima-il-suo-cv_it_5ea29362c5b669fd89227de1

      • non riesco a pubblicare link, basta cercare ad esempio “tarro società immunologia” per avere un’idea più oggettiva del tizio

  4. AUDIO OK
    “E’ sempre possibile svolgere l’attività motoria in prossimità della propria abitazione principale, o comunque di quella in cui si dimora dal 22 marzo 2020, con la conseguenza che è ammesso, per coloro che abitano in luoghi montani, collinari, lacustri, fluviali o marini – e sempre che non si tratti di soggetto per il quale è fatto divieto assoluto di mobilità in quanto sottoposto alla misura della quarantena o risulti positivo al virus – effettuare tale attività in detti luoghi (quindi compreso fare il bagno al mare, al fiume o al lago) purché individualmente e comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.”, il chiarimento nel sito di Palazzo Chigi.
    Ecco un’altra contraddizione!! Quindi se vado al mare non devo farmi l’autocertificazione?! Ma da quale DPCM estrapolano questo? Tutto per non farne un altro … e chi sta in montagna non può fare scalate?”
    Quindi sulla spiaggia ti inseguono con i quad e i droni in mare come ci arrivi?

  5. Audio assolutamente da migliorare!!!
    Per riuscire a seguire la zuppa devo mettere l’auricolare. Le altre “zuppe” su sito o youtube (per esempio Capezzone, Borghi, Paragone, ecc.) si sentono benissimo. Quindi non deve essere un problema tecnico di compressione dell’audio sul trasferimento del file su youtube. Grazie. Giuseppe

  6. Burioni è un esempio simbolo di tutti quegli uomini-donne, prestati alla scienza, che in questo momento di forte emergenza, speculano sui sentimenti di paura e di bisogno. Si cerca una guida che rechi la soluzione del problema e che provveda. Questi, si sono pertanto investiti di poteri taumaturgici e contemporaneamente hanno venduto l’ anima al diavolo pur di vivere il loro momento eroico. Senza giovare. Senza essere utili. Senza provvedere. Bad nurse but she’s nurse. Apro parentesi, è l’anticamera della dittatura dei medici, chiudo parentesi. Penso che questo fenomeno, tutto italiano, sia causato dal fatto che la Scienza, dai più, è vissuta come “altro da sè”. Il problema, infatti, è alle radici della nostra cultura che sin dalle prime scuole è sostanzialmente umanistico-letterario, porgendo solo contenuti scientifici, nelle varie materie affini, ma non la conoscenza della scienza. Rimando a Silvio Garattini, Uomo di Scienza e non prestato alla scienza. Non sarebbe sconveniente che si offrisse la Sua Voce (e uso la maiuscola) nella sua trasmissione

    • > Rimando a Silvio Garattini, Uomo di Scienza e non prestato alla scienza. Non sarebbe sconveniente che si offrisse la Sua Voce (e uso la maiuscola) nella sua trasmissione

      Una delle persone che sicuramente si meriterebbe un po’ di spazio a QR, anche perché è l’unico che parla di farmaci (che esistono e sono in sperimentazione) e non di vaccini miracolosi.

  7. Ma,Dr.Porro,io la seguo sulla questione di principio contro il pensiero unico e l’omologazione.Pero’,premesso questo,scavi un po’ sulla bio e sulle cronache che riguardano G.Tarro e vedrà in pochissimo tempo che tipo di personaggio è. Se un Nobel si mette,de senectute e altro,a far quattrini su estratti di papaya e diventa icona antivax,non credo che abbia a che fare col suo Nobel per gli studi sul virus HIV (Montagner). Le (auto)candidature misteriose al Nobel di Tarro,i suoi trascorsi studi sul siero Bonifacio e via dicendo non credo possano essere messe in relazione al fatto che abbia, illo tempore, frequentato il laboratorio di Albert Sabin. Ognuno può invitare e dar voce a chi vuole,però esistono le cronache e la memoria,e quelle determinano la qualità e la credibilità di una persona. Non è una questione di età. Giletti ha dato voce a Tarro,suo diritto,se però ha ricevuto un cesto di pernacchie,c’è un perché e se le porta inevitabilmente a casa.
    Cordialità.

    • Per me il problema non è che Tarro abbia ragione o torto. Non credo di essere d’accordo su molte delle sue idee, personalmente.

      Contesto che si debba protestare con Giletti per avergli dato voce. Contesto il fatto che si usi il principio di autorità per protestare contro idee che sono ritenute sbagliate. Odio quando la gente parla di “consenso scientifico” anche se dice cose corrette: piuttosto che dire questo, preferirei che mi si mostrasse perché uno o più sbagliano. Questo dogmatismo in ricerca mi fa orrore.

      Poi certe persone dell’entourage scientifico italiano molto popolari ora (di cui non farò il nome) si sono permesse di comportarsi in modo deontologicamente scorretto anche se non avevano alcun titolo per farlo.

      Peggio ancora, minano la loro credibilità liquidando alcune notizie come sciocchezze, salvo poi accorgersi che altre evidenze stanno emergendo proprio su quello che criticavano (un esempio esempio sono i dati sullo stato emodinamico del polmone in caso di infezione, che pubblicazioni scientifiche, non video su Youtube, stanno riesaminando rispetto alle conoscenze precedenti).

  8. Buongiorno dottore, ha il mio incondizionato sostegno!! I suoi video mi tirano su di morale soprattutto oggi, quando ho letto che, pare sia aumentato il gradimento nei confronti di questo Governo … giro i suoi video alle mie amiche tutti i giorni. Buon lavoro. Cristina Poggio

  9. ORMAI HANNO CAPITO TUTTI CHE STANNO SPONSORIZZANDO IL VACCINO, ERA IL LORO SCOPO FIN DALL’INIZIO. SE AVESSERO FERMATO TUTTO 1 MESE PRIMA, (XC LORO SAPEVANO…) DI ANZIANI MORTI(XC L 80%COLPISCE LORO MORTALMENTE) , E DI DOTTORI CHE, PROTETTI, NN SI SAREBBERO INFETTATI COSÌ FORTEMENTE, CE NE SAREBBERO STATE COME TUTTE LE INFLUENZE ANNUALI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *