Anna Bono

Anna Bono

Ex ricercatore in Storia e istituzioni dell’Africa (Università di Torino). Scrivo su stati africani, jihad (in Africa), cooperazione allo sviluppo, migrazioni (irregolari) e altro. Tento di contrapporre fatti e verità al politically correct, alla cancel culture, alle ideologie antioccidentali.

 

3k Visualizzazioni

Il modello Taiwan: un caso di successo nella gestione di due emergenze estenuanti, Covid e immigrazione

Emigranti irregolari e Covid-19, due emergenze estenuanti. Nel 2020 gli sbarchi sono triplicati rispetto al 2019: da 11.471 sono passati a 34.133. Quasi tutti i nuovi arrivati non conoscono la nostra lingua, sono partiti senza una prospettiva di lavoro, senza un progetto se non quello di cavarsela in qualche modo meglio, e più facilmente, che […]

3.6k Visualizzazioni

Incriminato per aver “sacrificato” il figlio: l’Africa che cerca di contrastare l’emigrazione clandestina

Per la prima volta in un Paese africano un uomo è stato arrestato e incriminato per aver mandato il figlio in Europa affidandolo a un trafficante. È successo in Senegal, uno dei Paesi africani che da anni cercano di scoraggiare l’emigrazione clandestina. Quasi sempre le aspettative che inducono a spendere migliaia di dollari per raggiungere […]

3.9k Visualizzazioni

L’immigrazione irregolare non si ferma nemmeno in piena seconda ondata Covid

C’è un video che circola sui social. Il leader della Lega Matteo Salvini lo ha pubblicato a commento del fatto che in soli cinque giorni, dal 1° al 5 novembre, sono sbarcati in Italia 2.462 emigranti irregolari. Riprende un gommone carico di giovani si direbbe tutti africani prossimo ad approdare a Lampedusa. Sorridono, un ragazzo […]

3.4k Visualizzazioni

Terrore islamico a Nizza: siamo “casa della guerra” e da Ankara a Teheran ce lo ricordano

L’uomo che la mattina del 29 ottobre ha ucciso tre persone nella cattedrale di Notre Dame di Nizza e quello che nelle stesse ore, armato di un coltello, ha tentato di uccidere dei poliziotti ad Avignone sono dei jihadisti. Entrambi gridavano “Allah Akbar” durante l’aggressione. L’attentatore di Nizza ha ucciso le sue vittime sgozzandole come […]

3.4k Visualizzazioni

Ecco le assurde sentenze figlie dell’ideologia “no border” che spalancano le porte all’immigrazione illegale

Si sa che almeno l’80 per cento degli emigranti illegali che chiedono asilo in Italia non lo ottengono. Si sa anche che hanno facoltà di ricorrere in Cassazione e che di solito lo fanno, approfittando del gratuito patrocinio di cui possono usufruire: le spese legali le paga lo stato italiano, al costo di 50-60 milioni […]

3.2k Visualizzazioni

Non sono profughi ma emigranti illegali: la distinzione che fa comodo eludere e il pregiudizio anti-occidentale

In Italia – quante volte ancora bisognerà ripeterlo! – arrivano per lo più cittadini extracomunitari che si sono serviti di organizzazioni criminali per viaggiare clandestinamente, che sbarcano senza documenti e, per non essere bloccati e respinti, usano il collaudato espediente di chiedere asilo dichiarandosi profughi senza esserlo, approfittando del fatto che la Convenzione di Ginevra […]

3.4k Visualizzazioni

È la Giornata mondiale del rifugiato, ma in Italia si celebrano gli immigrati irregolari

Il 20 giugno si è celebrata la Giornata mondiale del rifugiato, istituita dalle Nazioni Unite nel 2001, nel 50° anniversario dell’approvazione della Convenzione di Ginevra sullo status dei rifugiati. Come sempre, l’Alto Commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr, nell’acronimo inglese) ha pubblicato per l’occasione il suo rapporto annuale sui profughi nel mondo, rifugiati e sfollati. […]

3.2k Visualizzazioni

Il continente in cui più africani sono vittime di razzismo è… l’Africa

L’ipocrisia dei funzionari africani dell’Onu che puntano il dito contro gli Usa, mentre sanno che in Africa il razzismo, istituzionalizzato, si esercita, e nel modo più doloroso, in tutte le sue accezioni. I diritti sono in parte determinati dallo status sociale, a sua volta definito da fattori ascritti: il sesso, l’età, oltre che la comunità […]

3k Visualizzazioni

Condizioni e controlli stringenti all’Italia, mentre i soldi Ue in Africa finiscono in mano a governi corrotti e criminali

L’Ue che esita ad affidare capitali ai Paesi membri, da decenni concede a piene mani prestiti e finanziamenti a titolo di dono ai Paesi africani, ben sapendo che molto spesso finiscono in pessime mani, in parte sprecati, dilapidati, stornati, che molti dei governi ai quali vengono consegnati hanno eretto la corruzione a sistema, molti dei […]

Vedi altri articoli