in

Unicredit lancia la sfida ad Intesa per il predominio sul mercato italiano

Unicredit lancia la sfida ad Intesa per il predominio sul mercato italiano
Unicredit lancia la sfida ad Intesa per il predominio sul mercato italiano

Dimensioni testo

: - :

Unicredit lancia la sfida a Banca Intesa sul predominio del mercato italiano. Lo fa andando ad incidere direttamente sugli investitori. Orcel, infatti, ha dichiarato che intende restituire almeno 16 miliardi di euro agli azionisti entro il 2024. la sua intenzione è di raddoppiare i premi nell’ambito di un nuovo piano strategico incentrato sulla crescita organica.

Nove mesi dopo l’inizio del suo mandato, l’amministratore delegato di UniCredit sta aumentando gli incentivi per gli investitori rispetto al suo predecessore Jean Pierre Mustier. Orcel sta cercando un’impostazione della banca indirizzata su una spinta all’efficienza dei costi e alla redditività. Il fallimento delle trattative per l’acquisizione di MPS dallo Stato italiano in ottobre, lascia ad Orcel mano più libera per rimodellare il secondo più grande istituto di credito italiano.

UniCredit sta “perseguendo un modello capital-light con la sostenibilità incorporata in tutto”, ha affermato Orcel nella dichiarazione. “Con questa strategia forniremo rendimenti per gli azionisti sostanzialmente maggiori e crescenti, facendo crescere la nostra attività e mantenendo la forza del capitale”.

Ottima Ia risposta dei mercati finanziari, con il titolo UniCredit balzato subito oltre il 5% ma arrivato anche a superare il 7% sul listino milanese.

Per il 2022 è prevista una distribuzione dell’utile di 3,7 miliardi di euro, con circa il 70% dell’utile sottostante da distribuire tramite riacquisti. La distribuzione totale dovrebbe aumentare progressivamente dal 2023, ha affermato la banca che punta ad un rendimento del capitale netto del 10% entro il 2024, rispetto al 7,9% raggiunto nei primi nove mesi di quest’anno.