in

Morti in mare, è lite tra Sallusti e Berlinguer

Durante Carta Bianca, Alessandro Sallusti contesta i dati di Roberto Saviano (espressi in un monologo a inizio trasmissione) sui morti in mare da quando Salvini è ministro e subito viene interrotto da Bianca Berlinguer. Segue un accesso confronto, durante il quale ai numeri forniti dal direttore del Giornale la conduttrice eccepisce i “morti in proporzione”…

Condividi questo articolo

10 Commenti

Scrivi un commento
  1. Evidentemente la matematica non è mai stata il tuo forte; eppure i numeri assoluti e relativi si studiano in prima media (o in quinta elementare, non ricordo). 😉

  2. ma siamo alla follia!!!! pensano di prenderci in giro.
    in proporzione??????? Meno partenze, meno morti.
    SONO MORTE MENO PERSONE. PUNTO!!!!!!

  3. Per me é sempre stato un mistero la durata di Carta Bianca nella RAI, specalmente nella sua programmazioneinternazionalee. Il programma cominciava con uno scambio niosissimo che oscillava tra il tentato serio e lo sfortunato comioco data la incapacitá dei due aspiranti. un certo signor Corona, filosofo scalatore autore di libri che si esprime con evidente difficoltá in un italiano di forte accento dialettale,e dall¡altra parte una conduttrice, cuio tono sguaiato é un insulto alla nostra lingua e la cui contribuzione alla direzione del programma é la fatica che si fa a nascondere la conoscenza della logica e della imparzialitá. Ad ascoltare il programma uno si meraviglia al potere di attrazione dche l’apparire in televisione ha sulla enorme vanitá del maschio italiano.

  4. La Berlinguer è figlia di suo padre che in qualche modo era imparentato, intendo “culturalmente”, con Togliatti, che a sua volta era il maggiordomo di Stalin in Italia e pure in Russia dove non alzò un dito per salvare i prigionieri italiani da lui bollati come “fascisti”, e il maggiordomo di Stalin fece finché il suo padrone campo’. Poi si mise al servizio di chi ne prese il posto: d’altronde pagavano bene, in dollari sonanti ! Mica le quattro lire delle salamelle alle feste dell’Unita’. E cosa volete che faccia una che ha questi geni ? La mozzalingue comunista che non vuol sentirsi raccontare la realtà perché contraddice la spazzatura ideologica che le riempie il cervello. È vergognoso solo che la Rai la tenga ancora a libro paga.

  5. Chi dice (forse la ganga del politicamente corretto?) che dobbiamo salvare il mondo?
    Se non voglio annegare non vado a veleggiar per mare, senza contare che i clandestini, la maggior parte di loro, sono considerati criminali nel loro paese e preferiscono l’avventura delle onde piuttosto che rischiare ii carcere di casa loro ben sapendo che qui da noi sono liberi di delinquere come gli pare. Notizia Onu.
    Personalmente non mi sento responsabile dei naviganti o qualsiasi stolto che si mette nei guai sapendo di farlo e, se non lo sa è doppiamente cretino.
    Poco fa uno di FI si è incaponito come tutti loro che dobbiamo spartirci i neri marroni beige muslim con tutta Europa, vagli a dire che è da folli avere questa idea perchè sono pronti a partire in blocco in 8milioni e che basta un cenno perchè si mettano per mare. Dirgli che sono notizie che arrivano dall’Onu e non dal Viminale oppure dalla Carlotta, è fatica sprecata, insistono sulla spartizione.
    Definirli cretini è essere persin gentili. Nessuno di questi mentecatti pensa alle conseguenze, si fanno tutti belli (mi si perdoni) col fondoschiena altrui.
    Tutta Europa deve chiudere i confini e siccome noi siamo quelli che li hanno col mare Mediterraneo dobbiamo chiedere aiuti di uomini alla Eu se non vuole che glieli rispediamo tutti tutti, anche con la forza, se serve.
    E’ arrivato il momento di mettere fine all’andazzo che ci ha resi la pattumiera del continente ed ascoltar la Berlinguer non è che ci rende più intelligenti già che lei è piuttosto terra terra, da sempre.

  6. Non si può, unicamente, per ripicca fare un identico confronto percentuale come quello denunciato dalla destra circa l’incidenza dei reati da parte degli immigrati. Non ha senso e non serve per alcun fine. Quello che invece si sottovaluta è la mancanza di una politica e di adeguati enti/strutture/organizzazioni a livello EUROPEO per fronteggiare il fenomeno epocale delle migrazioni. Credo che Saviano non vuole riconoscere la necessità di gestire tali mutamenti e comunque ho il sospetto che abbia un comportamento ipocrita. Se il suo spirito è francescano perché non agisce di conseguenza?

  7. In grande sintesi, per l’immensa Berlinguer sono meglio 10.000 che partono e di cui ne muore il 10%, cioè 1.000, piuttosto che uno che parte e che muore sicuramente. Mi pare veramente incredibile che chi sostiene questo (la Berliguer), liquidi alla stregua di un mezzo cretino l’altro (Sallusti).

  8. Grande Sallusti!
    Che Saviano continui pure così. Diventerà talmente ridicolo che neanche più la criminalità organizzata si interesserà a lui.

    Povera Rai.
    L’ipocrisia e la faziosità di certi personaggi si palesa ogni giorno di più. Finalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.