in

Rolling Stone, quando a rotolare sono le palle

La rivista mensile Rolling Stone esce con l’appello “Io non sto con Salvini. Da adesso chi tace è complice” in copertina. Già dalla parole complice, si intuisce, come pensa Saviano, che il ministro siaun malvivente. Non sfiora il dibbio a costoro, che chi tace, acconsente. E che le idee, le posizioni politiche non siano delinquenziali, per il solo fatto di non essere conformi a quelle dei redattori (tutti?), direttori ed editori del rolling stone. Mi aspetto una richiesta di firme all’appello di tutti i giornalisti, collaboratori e fornitori della rivista patinata.

Leggiamo insieme: “Fa male vedere, giorno dopo giorno, un’Italia sempre più cattiva, lacerata, incapace di sperare e di avere fiducia negli altri e nel futuro. Un’Italia rabbiosa e infelice. Fa ancora più male prendere atto che questa rabbia si è fatta potere.” La rabbia, come la chiamano loro, non si è fatta potere, è stata eletta dagli italiani,  che come scrivono a RS è complice di Salvini, perchè lo ha scelto in libere elezioni democratiche.

E poi: “I valori sui quali abbiamo costruito la civiltà, la convivenza, sono messi in discussione. (…) I sedicenti “nuovi” sono in realtà antichi e pericolosi, cinicamente pronti a sfruttare paure ancestrali e spinte irrazionali. (…) Crediamo che aspettare che passi la bufera equivalga a essere complici…”. I valori sui quali abbiamo costruito la nostra civiltà sono anche il rispetto volettriano di chi non la pensa come noi, senza per questo considerarlo un farabutto.

E naturalmente segue l’immancabile elenco di “artisti e protagonisti della vita culturale italiana” che si sono espressi contro il ministro degli Interni (Mentana però si è chiamato fuori, nonostante fosse stato inserito): Daria Bignardi (scrittrice), Vasco Brondi (cantante), Caparezza (cantante), Ennio Capasa (stilista), Pierpaolo Capovilla (cantante), Chef Rubio (conduttore tv), Max Collini (cantante), Carolina Crescentini (attrice), Marco D’Amore (attore), Costantino della Gherardesca (conduttore tv), Erri de Luca (scrittore), Diodato (cantante), Elisa (cantante), Ernia (rapper), Fandango di Domenico Procacci (casa di produzione), Fabio Fazio (conduttore tv), Anna Foglietta (attrice), Marcello Fonte (attore), Gazzelle (cantante), Gemitaiz (rapper), Gipi (fumettista), Linus (Radio Deejay), Lo Stato Sociale (band), Makkox (illustratore), Fiorella Mannoia (cantante), Vinicio Marchioni (attore), Emma Marrone (cantante), Enrico Mentana (giornalista), Ermal Meta (cantante), Francesca Michielin (cantante), Motta (cantante), Gabriele Muccino (regista), Negramaro (band), Andrea Occhipinti (produttore e distributore cinematografico), Roy Paci (cantante), Mauro Pagani (musicista), Tommaso Paradiso (cantante), Valentina Petrini (giornalista), Alessandro Robecchi (scrittore), Lele Sacchi (dj), Selton (band), Barbara Serra (giornalista), Michele Serra (giornalista), Shablo (produttore musicale), Subsonica (band), Tedua (rapper), Tre Allegri Ragazzi Morti (band), Sandro Veronesi (scrittore), Daniele Vicari (regista), Zerocalcare (fumettista).

Enrico Mentana ha smentito ogni coinvolgimento in questo farneticante appello. Caspita bel modo di dare lezioncine di etica: taroccano le firme? Di per se infatti la cosa è un po’equivoca, si fa una lista di nomi a cui si chiede di firmare? O si è già ottenuta la sigla? Boh

La mia opinione? Legittimo il dissenso. Ben venga. Ci mancherebbe. Ma quell’arietta moralista per cui il dissenso si veste di toni apocalittici è semplicemnete ridicola. Ne parlo in questo video…

  • 5.5K
    Shares

58 Commenti

Scrivi un commento
  1. ma quanta bella gioventù’ si nutre del satanismo del rock e Rolling Stones. gioventù’ perduta. non ce ne possiamo fare nulla di questi vermi che camminano, che amano le tenebre.

  2. Sono quasi tutti canzonettisti e attorucoli che lavorano grazie ai pubblici finanziamenti. Gente che ci deve essere per dovere di marketing. Della serie:guarda che bisogna fare per campare.

    • meglio stare con Salvini che con voi, avete fatto il vostro tempo, ora lasciate che apriamo le finestre e lasciamo entrare un po di aria pulita, si sente ancora la vostra puzza immorale!

  3. “Fa male vedere, giorno dopo giorno, un’Italia sempre più cattiva, lacerata, incapace di sperare e di avere fiducia negli altri e nel futuro. Un’Italia rabbiosa e infelice.
    esattamente descritto il popolo PD

  4. In questo tipo di manifesti è interessante notare la frase, ormai ricorrente, che lamenta l’essere stati chiamati ad una battaglia di retroguardia su “temi che pensavamo ormai patrimonio condiviso e indiscutibile”.
    Non entro nemmeno nel merito perchè è molto più interessante “il metodo”.
    Se hanno “pensato”, adesso hanno la prova di aver “pensato” proprio male e proprio per quella aggettivazione finale: “indiscutibile”.
    In altre parole, non hanno avuto solo strati di fette di salume sugli occhi per non vedere quel che succedeva ma hanno anche avuto (e applicato nel mondo dello spettacolo e dell’infotainment) la pretesa di “proibirne” la discussione, nel senso di censurarla o renderla “moralmente” impossibile.
    Se fossero usciti dall’ubriacatura da narcisismo-telegiornalistico, si sarebbero accorti diversi anni fa che la minoranza di cui ridevano nei talk-show era.. la grande maggioranza.
    Quella frase nelle intenzioni avrebbe avuto la pretesa di rappresentare l’acme dell’indignazione e la motivazione dell’appello alla battaglia.
    In realtà mi sembra che non spieghi quel che pretende di spiegare ma illustri la presunzione, l’autoreferenzialità, l’egotismo e l’intimo autoritarismo caratteriale di chi ha sottoscritto.
    Intellettuali? No. Non tutti miliardari con la villona ma certo molti “idioti di talento”.

  5. Per la prima volta dopo anni, sono orgoglioso di essere Italiano. Grazie al nuovo, in tutti i sensi, Governo!!!

  6. Hai perfettamente ragione, da una rivista simile (insieme di carta straccia) non ci si può aspettare altro . anni fa in una biblioteca ( soldi a Rolling Stone non ne voglio dare ) in un articolo della rivista su un articolo criticavano il movimento degli Scout , fondato da Baden Powell, accusandolo di usare metodi militareschi per educare i bambini e gli adolescenti poi.. le solite idiozie e masturbazioni cerebrali da sinistrati mono neurone che vogliono salire in cattedra ed istruire il mondo intero . probabilmente il loro modello culturale da copiare è quello palestinese a Gaza , bambini in mimetica con armi e lancia granate in spalla.

  7. Noto la firma di Elisa ed Emma, due pasionarie andate in piazza contro il Cav. del “se non ora ma quando”, appello epocale finito regolarmente nel nulla della noia e della retorica da pescheria. Dopo l’adunata piazzaiola sono corse a Mediaset, per più di una stagione, incassando i denari del Cav. e mettendosi la zip alla bocca. Definirle “disorientate” é il minimo sindacale, il portafoglio non puzza mai, ma l’odore nauseante dello zolfo ideologico, da carta da parati, si sente lontano un miglio. Ora mi aspetto che nei loro concertini si mettano a sputare su più della metà dei loro poveri fan, aspettiamo con ansia che dalla teoria passino alla pratica, con restituzione del biglietto agli elettori di Salvini. E’ scontato che la Vispa Teresa, a caccia della farfalletta, è stata più seria di loro.

    • ma ognuno non devì’essere libero di pensarla….COME CAZZO GLI PARE!!! e allora RISPETTA L’OPINIONE ANCHE SE NON TI PIACE! SENZA INSULTARE! X ALTRI PUO ESSERE IL TUO PARERE A NON PIACERE . NONFARE LA MORALE QUELLA VALE ANCHE XTE

  8. Non mi intendo molto ma sto cercando di valutare il livello di quoziente intellettuale di gente che sottoscrive tali baggianate. Salvini ha presentato un programma e gli elettori l’hanno votato. ma per questa gente il voto è quello dei concorsi canori , normalmente comprati

  9. è sempre più urgente ripulire la RAI dai propagandisti e colpire nei portafogli questi giullari di corte: niente più soldi pubblici alle “opere di interesse culturale nazionale” o patrocini ai megakoncertoni

    • colpire nel portafogli chi? chi non la pensi come te vero? ammazzate.. un vero liberale questo.uauauauauuaua ahahahha ognuno dev’essere libero di dire cio che pensa e il pensiero se si e’UOMINI X BENE va rispettato anChe quando non lo si CONDIVIDE

  10. Chi tace è complice? Complice di un uomo che vuole difendere il proprio Paese, la propria Cultura, la propria Storia, la propria Identità. Per tutto ciò sarò FIERO di esserlo.

  11. Non e’ che tutta questa gente **deve** mettere la sua firma per dimostrare la sua vicinanza alla Sinistra, senza la quale avrebbe molto meno pubblico? Sappiamo quanto legati siano il mondo dello spettacolo con l’ex PCI…

  12. Purtroppo questi sono i sinistri, brutta gente qualunque sia la loro razza, lingua, nazionalità o religione, così come sono li si può accettare o rifiutare ( ovviamente meglio rifiutare ), ma mai cambiare, quindi salvo poche lodevoli eccezioni che confermano la regola erano, sono e saranno sempre dei sepolcri imbiancati d’ ipocrisia.

  13. Tutta gente privata di terapia, devono fare pace con il cervello,
    , uno può pensarla in modo diverso, ma questi signori sono veramente brutta gente, che non rispettano le idee di milioni di italiani!

  14. Una sana risata seppellirà questa massa di pavoni che hanno aperto cotanta ruota. Come sempre hanno sbagliato bersaglio, o fanno finta di sbagliarlo, se la devono prendere con qualche milione di italiani e non con Salvini, liberamente eletto come tutti gli altri in Parlamento, compresi i loro compagni. Dare dei somari trogloditi a degli elettori è ridicolo e perfino controproducente, vorrà dire che farò a meno di versare degli euro alle opere d’ “ingegno” prodotte e distribuite da costoro, non porterò all’ammasso del loro pensiero unico la mia facoltà d’intendere e di volere. Non c’è la firma di un operaio che un operaio, un uomo della strada che uno, una badante che una… gente che lavora, suda, ed ha votato per mandare a casa i loro vitelli d’oro sinistro. Baci e abbracci, carucci, la rabbia è tutta vostra e sono felice che vi bruci tanto.

    • Non ci sono firme di scienziati, di sutdiosi e studenti, insegnati e formatori, dirigenti d’aziende, professionisti come medici, ingegneri, architetti, scrittori, direttori responsabili tranne i portaordini, storici e esploratori, ricercatori di chimica, fisica, matematica, scienze, materiali avanzati, tecnologie… ma tanti sfigati rimasti in panchina…
      Mi astengo e aspetto, con la speranza che le tavole di marmo delle leggi romane vengano buttate dalla rupe tarpea, invece che i sacchetti in plastica che non volano come i palloncini storici… o i cervi volanti in carta fina…

      • Questi pavoni sono degli “asinuali” più che degli intellettuali, non si possono paragonare le canzonette di San Remo coi filosofi e i pensatori classici. Manco Mick Jagger leggerebbe il Rolling Stone, perché lì sono troppo bacchettoni, sono i benpensanti spocchiosi dell’era moderna, i neo-borghesi più conformisti dei conformisti, non hanno il coraggio di andare controcorrente, e l’elettorato italiano (per loro stessa ammissione) è andato finalmente controcorrente, lasciando il sederino scoperto ai poveri cocchi. Sono vittime della loro stessa creatura, il politicamente corretto che ha finito per imbavagliarli. Oggi è Salvini che infila i fiori nei loro cannoni, che sparano ad alzo zero, roba dell’altro mondo. Non mi sono mai divertito tanto :)))

        • MA CHE RAZZA DI PARAGONE E? E COME PARAGONARE PELE’ A MARTIN LUTHER KING O LOU BEGA A ROGER MOORE OANTHONY HOPKINS mahhhhh…. paragonare la canzone italiana alla filosofia, e poi rispetta a chi piace la canzone italiana e guarda san remopeche ama la musica e ama cantare..dallo scritto si “sente” un certo senso di disprezzo verso altre persone e un certo senso di superioritaCHE PERVADE PERSONE CHE SI CREDONO CHISSA’ CHI INVECE..VALGON MENO DI ALTRE..

      • PERCHE NON HAI SCRITTO ANCHE DI GENTE COMUNE OPERAI IMPIEGATI PENSIONATI LI RITIENI FORSE SFIGATI?

    • QUANTO CHIACHIERICCI ODA ZITELLA INUTILE E INUTILE FARE DA CASSA DI RISONANZA A QUESTE INIZIATIVE IN ITALIA SI PARLA TROPPO E NON SI COMBINA MAI UNA CEPPA DI CAZZO

  15. purtroppo se non la pensi come loro o sei un fascista o sei un delinquente. D’altra parte la loro teoria del pensiero unico deriva dal loro retroterra culturale e ideologico basato su Marx, Lenin, Stalin, Pol Pot, Fidel Mugabe, Mao, Chavez e la lista è ancora lunga……….

  16. Scrittore/ice, cantante, stilista, chef, attrice, conduttore TV, rapper; e questi signori rappresenterebbero gli “intellettuali” della sinistra?
    Adesso capisco come la sinistra italiana sia ridotta alla canna del gas, ridicola, patetica gentaglia che vive fuori dal mondo vero e non rappresenta nulla della vera società.

    • LAsinistra e’ messa male x altri motivi queste sono persone comuni che svolgono diverse attività lavorative che si sono riunite in un manifesto punto! gentaglia perché non la pensano come te! x quelli come te ma dall’altra parte gentaglia puoi essere tu e quelli come te! personalmente rispetto le idee altrui e ammiro persone che sanno rispettare idee e opinioni anche profondamente diverse dalle proprie, per me sei solo una vera tristezza e squallore chi come te sia di destra sinistra o du he cazzo gli parenon sa confrontarsi e accettare opinioni diverse SENZA INSULTARE!

  17. Ho letto l’elenco e sinceramente non me ne frega un bel niente. Io non sto in silenzio, applaudo a Salvini e non ho problemi a dirlo. Gli ignoranti che hanno sempre Voltaire sulla bocca non sanno che il loro eroe la famosa frase non ebbe mai a pronunciarla. Voltaire era un intollerante (nessun rispetto per chi la pensava diversamente, anzi, odiava i cattolici e la Chiesa, che cercò di distruggere con tutte le sue forze), un taccagno ed era favorevole alla schiavitù… Come la mettiamo? (leggete il saggio di Marion Sigaut: Voltaire tra propaganda e menzogna – XY.IT Editore – Collana Antaios, 18 euro, 202 pagine).

  18. Io non ho votato Salvini, non ho firmato nessun appello e non mi viene nemmeno in mente di farlo. Però sono felice di appartenere all’altra parte, quella che Salvini non lo voterà mai. E questo di certo non cambia di un grammo la mia vita. Faccio il mio lavoro, mi occupo della mia famiglia, leggo, viaggio e l’unica cosa per la quale penso a Salvini, agli analfafasci che lo votano e a tutti gli altri destrofoni italici, è per il piacere di essere diverso da loro. Tutto qui. E’ così bello essere minoranza!

  19. L’uomo è una macchina perfetta per fare la cacca. L’intelligenza è un optional, che evidentemente manca a questi sedicenti intellettuali.

  20. Qualcuno ha chiesto a questi stoloni quante volte si sono fermati a fare elemosina a. questi poveracci morti di fame? Visto che sono così bravi perché non ci mettono la faccia a fare politica? Perché è bello riempirsi il portafoglio e pontificare sul fare altrui. Andassero a zappare la terra se mai ne sono capaci! La cultura è il pane della vita ma nei firmatari vedo solo demagogia e non cultura

  21. Mi congratulo con il sig. Tullo per aver commentato come meglio non si poteva le asurde affermazioni di queste nullità intellettuali.

    • MA CHISSENEFREGA I PROBLEMI IN ITALIA SONO ALTRI QUESTOE ‘ SOLO CHIACCHIERICCIO INUTILE DA ZITELLA/O

  22. ho letto il tweet di rolling stones oggi pomeriggio. Per primo mi sono chiesto, ma rolling stones non è una rivista musicale?poi ho pensato la musica serve ed è sempre servita per protestare e manifestare un idea. Ma qui si va oltre, veramente tutti a rolling stones la pensano così?veramente bisogna attaccare in questo modo qualcuno considerandolo il male assoluto? (io non ho votato ne Salvini nè 5S). Volevo rispondere al tweet ma mi sembrava ancora più triste abbassarmi a quel livello. Immagino tutti i vari presunti firmatari come non dormiranno la notte, come passeranno i giorni ad organizzare rivoluzioni e sit-in di protesta, o forse ognuno dopo essersi pulito la coscienza firmando una cosa del gnere tornerà a pensare al suo prossimo tour, al prossimo libro da presentare (magari edito da mondadori)o ai suoi programmi tv, con buona pace di tutti i cittadini italiani, di destra, sinistra ecc ecc.

  23. Purtroppo nella cultura italiana, non solo di sinistra, hanno fatto breccia più Lenin e Stalin che Voltaire e Spinoza e questi sedicenti intellettuali stanno lì a dimostrarlo. Un altro emarginato dalla sinistra nostrana, come Ignazio Silone, disse una volta: “niente di più degno dell’intelletto, niente di più indegno degli intellettuali”. Non aveva tutti i torti.

  24. Perlomeno adesso abbiamo un primo elenco confermato di noti, soliti ignoti e tromboni, saltimbanchi ed imbecilli vari che vivono di parassitismo permanente alle/sulle nostre (s)palle per i quali si sta eseguendo il “De Guello”……in vista dell’elisione.

  25. Tutta questa gentaglia con la testa a sinistra e il portafoglio saldamente a destra dovrebbe essere informata che Salvini è al governo PERCHè è STATO LEGITTIMAMENTE VOTATO…..e non è un particolare trascurabile e quello che fa sta bene agli italiani quindi i loro ragli servono beatamente a nulla……mi sembra che siamo ancora in una democrazia o no?………

    • D’accordissimo!! Parlano a vanvera
      tutti quelli che danno ancora consenso ai “maledetti” senza rendersi conto che hanno governato abusivamente portando l’Italia nella…..

  26. Su “Liberoquotidiano.it” Selvaggia Lucarelli, che di Rolling Stone (il sito) è stata direttrice per qualche mese, sputtana la rivista per il chiacchierato manifesto anti-Salvini firmato da vip e personaggi vari. Dice che è l’ultima che può fare la moralizzatrice. Perché? Per varie ragioni.

    “Sono stata tre mesi a Rolling Stone e francamente un appello per una società aperta, libera e moderna me lo sarei aspettato più da Erdogan che dal mondo Rolling Stone Italia”, scrive la giornalista. “Il motivo per cui dopo tre mesi ho rassegnato le dimissioni”, racconta, “è proprio che di moderno, libero, solidale, lì dentro forse al massimo c’è la macchinetta del caffè che distribuisce caffè a tutti. Non avevo mai visto un ambiente di lavoro così tossico, illiberale, ostile, scorretto”.

  27. interessante vedere quanti sono i “cantanti”che sottoscrivono con il loro consenso(forse) la loro imbecillità assieme ai presentatori ai nani e ai buffoni che ci lacerano lo scroto quotidianamente. Una manica di imbecilli di cui nessuno ricorderà nulla se non la stupidità e la faziosità che li contraddistingue

    • ecco un altro SON BRAVO BELLO FURBO SOLO IO! CHE SA SOLO INSULTARE, FRANCAMENTE A ME DI QUESTI QUA NON MENE FREGA UNA CEPPA! SE TI RODE VUOL DIRE CHE QUALCHE èPROBLEMINO CE L’HAI E NE SONO SICURO PERCHE INSULTI DA CODARDO FARLO TRAMITE UNA TASTIERA VAGLIELOA DIRE IN FACCIA SE HAI LE PALLE! QUANTI FANNO I DURI AL PC MA POI NELLA VITA UN CONIGLIO VALE 10000000 PIU DI LORO!

  28. Una pletora di canterini e guitti travestiti da cantanti e attorucoli di mezza tacca, con contorno di mediocri registi e altri pseudo intellettualoidi: tutto qui ? Fossero anche di altra e meno scadente levatura, sarei comunque contento di non essere come loro, liberi di pensare tutte le stupidaggini che vogliono e sentirsi bravi buoni e intelligenti. In realtà solo un gruppo di ottusi e arroganti presuntuosi, insofferenti alle regole della democrazia.

  29. Ma questi sinistrati, nelle loro ignoranza, non si accorgono che tutte le loro ragliate sono manna per SALVINI? Avanti così, e vi ritroverete con la percentuale di LEU 2,qualcosa per cento!

    • e tu perdi il tuo tempo a rispondere a dei ragli? ahahahaha ma e’ quello he loro vogliono.. ma ARRIVARCI A CAPIRLO NO?

  30. non conosco neanche uno di quei nomi che hanno firmato(per mia fortuna)sono tutte piccolissime entità in cerca di notorietà che mai arriverà(vi piace la rima??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *