Articoli taggati con #libia

3.4k Visualizzazioni

Dopo il dietrofront in Libia e il protagonismo turco, per Macron arriva lo smacco in Mali

L’estate non ha portato fortuna al presidente francese Emmanuel Macron. Dopo l’imbarazzante dietrofront in Libia con tanto di negazione di avere mai sostenuto il leader cirenaico Khalifa Haftar, il colpo di stato in Mali ha ulteriormente mandato alle ortiche i progetti franco-africani del leader dell’Eliseo, cui non è restata che una pur significativa passeggiata nel […]

3.2k Visualizzazioni

Pacifismo e dialogo non basteranno a difendere i nostri interessi in Libia (né i nostri confini)

La crisi libica indica, una volta di più, che essere agnelli in mezzo ai lupi può dare soddisfazioni morali, seguendo le esortazioni di Papa Francesco, ma rischia anche di cancellare le poche briciole di influenza che ci restavano da spendere nel panorama internazionale. L’intervento di Erdogan, le cui forze armate hanno dimostrato un invidiabile grado […]

3.4k Visualizzazioni

Il caso della nave Bana e il nostro interesse nazionale in Libia ormai smarrito

Secondo quanto riportato ieri da Il Foglio, il 30 giugno scorso la Cassazione ha deciso di non applicare l’articolo 8 del Codice Penale nei confronti dell’equipaggio della nave Bana, fermato al porto di Genova il 3 febbraio 2020. Ripercorriamo rapidamente i fatti: la nave cargo Bana – di proprietà di un imprenditore libanese vicino ad […]

3.6k Visualizzazioni

Muro sempre più alto tra Turchia e Iran, mentre Erdogan gioca le sue carte in Siria e Libia

Mentre ci si concentra sul muro di Trump con il Messico e sulla barriera difensiva tra Israele e territori palestinesi, nessuno ve ne parla ma altre barriere difensive non solo esistono già, ma sono in piena costruzione. Una di queste, una delle principali, è quella che la Turchia sta completando al confine con la Repubblica Islamica dell’Iran. Secondo […]

3.2k Visualizzazioni

“Diplomazia degli idrocarburi” e jihadisti: dalla Libia al Corno d’Africa, l’influenza turca scalza quella italiana

Mentre il corrotto servizio di intelligence di Ankara, il Mit, fa piazza pulita sia all’estero, in tutti i teatri di guerra in cui la Turchia è coinvolta, foraggiando gruppi jihadisti, sia all’interno di tutti i nemici politici del Sultano Erdoğan La liberazione di Silvia Romano con l’ausilio fondamentale dell’intelligence turca ci apre gli occhi non […]

2.8k Visualizzazioni

Perché l’Italia gioca in Serie B: le preclusioni ideologiche e la tara europeista che bloccano la nostra politica estera

L’appartenenza all’Ue non ha fatto venir meno gli interessi nazionali e non lo farà nel prossimo futuro Si dice spesso che l’Italia è una potenza geopolitica per la sua posizione geografica, nel mezzo del Mediterraneo e quasi totalmente bagnata dall’acqua. Una mezza verità, così come è una mezza verità che il Mediterraneo che abbiamo davanti […]

2.8k Visualizzazioni

La partita del gas nel Mediterraneo orientale: le provocazioni di Erdogan e l’ambiguità del governo italiano

La vicenda del gasdotto EastMed è sicuramente uno dei dossier di fondamentale importanza per l’approvvigionamento energetico nazionale e per la nostra collocazione nello scacchiere internazionale. Incredibilmente, in Italia gode di un’attenzione pressoché nulla da parte dei politici e dei media tradizionali. Nel Mediterraneo orientale sono stati scoperti ricchi giacimenti di gas ed anche Eni è […]

2.8k Visualizzazioni

Erdogan in Libia sul modello iraniano in Siria: inquietanti similitudini che dovrebbero allarmare Italia e Ue

Non sappiamo ancora come si concretizzerà il progetto turco di controllare la Tripolitania. Sappiamo che Erdogan ha ottenuto il consenso del Parlamento turco (dominato dal suo partito) e che, apparentemente, ci sarebbero due linee di pensiero in Turchia su come sostenere al Serraj: la prima è quella di Erdogan, che punterebbe ad un sostegno massiccio, […]

3.6k Visualizzazioni

Erdogan riempie il vuoto lasciato dall’Italia (e dall’Ue) nel caos libico e azzera le nostre opzioni

La Libia è nel caos e non è una novità. Dal 2011, dall’inizio dell’offensiva occidentale contro Gheddafi voluta dall’allora presidente francese Sarkozy, ad oggi la situazione sul campo è sempre stata instabile e in progressivo deterioramento. È successo di tutto: decine e decine di milizie, tribù che si combattono per il predominio, comparsa dello Stato […]

Vedi altri articoli