Quotidiano

3.4k Visualizzazioni

La tecnologia corre, ma l’Europa resta al palo

La tecnologia corre. Che Bill Gates o Jeff Bezos o Mark Zuckerberg siano tra gli uomini più ricchi sul pianeta è un fatto assodato, confermato nei numeri dalla classifica annuale della rivista americana Forbes che per il 2017 ha valutato la fortuna del primo attorno agli 86 miliardi di dollari, il numero uno in assoluto […]

3.2k Visualizzazioni

L’arte di scrivere (anche) per gli altri: la fantastica prova dello speechwriter di Trump

Lo splendido, calibrato, elegante, spiazzante discorso sullo stato dell’Unione pronunciato tre giorni fa da Donald Trump ripropone un tema (e un’arte) troppo spesso dimenticato: lo “speechwriting”. Tranne eccezioni (Churchill in testa), sono stati pochi, nella storia moderna, i leader politici che erano anche leader culturali, portatori di una loro visione e di un loro linguaggio, […]

3.9k Visualizzazioni

Quale politica estera per l’Italia?

Si usa dire che il nostro Paese abbia costruito la propria politica estera entro tre cerchi concentrici: il primo costituito dall’area mediterranea, il secondo dalla relazione con gli altri Paesi europei e le istituzioni comunitarie, il terzo dal rapporto transatlantico e la NATO. Semplice e lineare, si direbbe. Sfortuna vuole che lo sia solo sulla […]

3.2k Visualizzazioni

Statalismo e burocrazia nemici dei beni culturali

Ci sarà un giorno un politico, nelle stanze intrise di atmosfera gesuita di via del Collegio Romano, che appena entrato nella sede del Mibact (l’orribile acronimo che indica il ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) avrà il coraggio di ringraziare innanzitutto le famiglie che possiedono e tengono in ottime condizioni le […]

3.6k Visualizzazioni

Trump al Congresso: l’Unione è forte, la “palude” politica divisa

Ieri a Washington si è celebrato uno dei principali riti collettivi della politica americana: il Presidente Trump ha pronunciato, davanti al Congresso riunito in seduta comune, il suo primo Discorso sullo Stato dell’Unione. Si è trattato, come sempre, di un evento in cui la coreografia, la retorica e il body language hanno fatto la parte […]

3.2k Visualizzazioni

Renzi salvo sulle banche grazie alle “provvidenziali” assenze nazarene: bella apertura di campagna elettorale…

Con rare eccezioni, ieri le tv hanno omesso di spiegare la cosa. Stamattina, sui giornali, lo fanno meritoriamente solo poche testate: La Verità, con un eccellente articolo di Claudio Antonelli, La Stampa e Il Fatto (con minore evidenza Libero e altri quotidiani, dove bisogna cercare qualche riga nel corpo degli articoli di cronaca parlamentare). Di […]

3.6k Visualizzazioni

“Farmacisti” già al lavoro per le larghe intese, ma per fare cosa? Gestione del declino e svendita finale

Con la metodica precisione dei vecchi farmacisti (anzi, degli antichi speziali, e della loro antica arte del dosaggio e della combinazione degli elementi chimici), unita al più ruvido talento degli addetti alle campagne acquisti calcistiche, già molti cervelli sono al lavoro per le larghe intese dopo il 4 marzo. O addirittura per le larghissime intese, […]

3k Visualizzazioni

Una catastrofe culturale politicamente corretta

Robert Tracinski è senior writer di The Federalist, l’influente online magazine conservatore/libertario che si prefigge di “discutere sulle basi filosofiche del dibattito del giorno” piuttosto che di occuparsi delle futilità di cui soprattutto si nutrono i soliti Main Stream Media, altrimenti noti come Jurassic press. Il mio programma per la guerra culturale, egli spiegava ieri, […]

3.4k Visualizzazioni

“Quartiere”, una mini-guida intimista dell’EUR

L’EUR è uno dei quartieri gioiello di Roma. L’architettura del periodo fascista, almeno a parere di chi scrive, al suo massimo splendore, fuor di retorica e magniloquenza da regime. Bellezza e praticità in cui la squadratura delle forme trova la quadratura del cerchio del vivere pratico. Qui, l’autore ci porta a passeggio. Qui, sembra mostrarci […]

3k Visualizzazioni

Disoccupazione giovanile: i nostri ragazzi non hanno più fiducia in loro stessi

In una celebre intervista, alla domanda “che futuro vede per l’Italia?” Indro Montanelli rispose: “Per l’Italia nessuno. Perché un paese che ignora il proprio ieri, di cui non sa assolutamente nulla e non si cura di saperne nulla, non può avere un domani.” Pertanto non nascondiamoci, il nostro paese, l’Italia, è in crisi. Con la […]

3k Visualizzazioni

L’equivoco dell'”europeismo liberale”

Seguendo il dibattito politico di questi mesi, uno dei temi dell’attuale campagna elettorale sembrerebbe la pretesa contrapposizione tra politiche “europeiste” di responsabilità fiscale e di bilancio e politiche “nazionaliste” di spesa pubblica. Sono in molti ad accreditare questa visione; da una parte i “responsabili”, il mainstream, il Partito Democratico ed in modo ancora più adamantino […]

Vedi altri articoli